Concorso a cattedra: per la preselettiva discordanza tra sede dell’elenco e del simulatore. Quale fa fede?

di Lalla
ipsef

Lalla – Il Ministero ha creato un bel pasticcio con le modifiche, tuttora in corso, delle sedi in cui si svolgeranno le prove preselettive il 17 e 18 dicembre 2012. Nonostante il Miur stesso abbia cercato di far rientrare l’allarme con un tardivo comunicato la sera del 06 dicembre, resta il fatto che molti docenti si ritrovano oggi o senza sede assegnata o con una sede diversa tra elenco del Ministero e simulatore del test.

Lalla – Il Ministero ha creato un bel pasticcio con le modifiche, tuttora in corso, delle sedi in cui si svolgeranno le prove preselettive il 17 e 18 dicembre 2012. Nonostante il Miur stesso abbia cercato di far rientrare l’allarme con un tardivo comunicato la sera del 06 dicembre, resta il fatto che molti docenti si ritrovano oggi o senza sede assegnata o con una sede diversa tra elenco del Ministero e simulatore del test.

Quest’ultima è proprio la situazione più paradossale. Alcuni docenti ci segnalano che il loro nominativo è assegnato ad una sede nell’elenco ufficiale diramato dal Ministero e controllabile a questo link ma accedendo al simulatore con il proprio codice fiscale si ritrovano associati ad altra sede.

Quale delle due ritenere corretta? E’ presumibile supporre che i dati nell’elenco ufficiale verranno aggiornati prima possibile, e che solo quest’ultimo è da considerarsi attendibile?

Il bando DDG n. 82 del 24 settembre 2012 afferma infatti che con avviso da pubblicare nella Gazzetta Ufficiale del 23 novembre 2012 sarebbero stati resi noti il calendario, le sedi e le ulteriori modalità di svolgimento della prova preselettiva.

Come sappiamo, il 23 novembre c’è stata fumata nera e l’elenco ufficiale delle sedi è stato pubblicato il 27 novembre sul sito del Ministero, poi ufficialmente modificato il 28 novembre, a causa dell’inagibilità di alcune sedi.

Come indicato nel bando art. 8 "L’avviso di cui al comma 7 ha valore di notifica a tutti gli effetti. I candidati che non ricevono comunicazione di esclusione dal concorso sono tenuti a presentarsi per sostenere la prova di preselezione secondo le indicazioni contenute nel predetto avviso, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità e di codice fiscale. La mancata presentazione nel giorno, ora e sede stabiliti, comunque giustificata e a qualsiasi causa dovuta, comporta l’esclusione dal concorso"

Quindi, è l’elenco ufficiale ad avere valore di notifica.

A questo il Ministero ha aggiunto la possibilità di un controllo incrociato, per il candidato che accede al simulatore con il proprio codice fiscale. Leggiamo infatti nella pagina ufficiale del simulatore "Se sei tra i candidati che devono sostenere la prova, le informazioni associate alla sede e alla data di verifica ti verranno proposte anche accedendo all’area Esercitatore, inserendo il tuo codice fiscale prima di iniziare una nuova esercitazione."

Ed è qui che si sono creati i problemi, dato che in alcuni casi la sede proposta nel simulatore è diversa rispetto a quella dell’elenco ufficiale. A quale dare credito?

Bisogna dire che l’accesso al simulatore non è obbligatorio (il Miur ha messo a disposizione i quesiti da proporre alla prova preselettiva 20 giorni prima della prova), nè tantomeno è obbligatorio accedere con il codice fiscale (è possibile svolgere la prova allo stesso modo senza il codice fiscale).

Il valore di notifica rimane sempre e comunque all’elenco ufficiale. Nell’avviso del 06 dicembre inoltre il Ministero comunica

"Si avvisano i candidati che il calendario della prova preselettiva potrebbe subire delle modifiche per sopraggiunta indisponibilità delle aule o per cause di forza maggiore legate all’organizzazione della prova medesima.

Si invitano, pertanto, i candidati a voler controllare il calendario fino alla data prevista per lo svolgimento della prova"

Il Ministero afferma quindi di controllare il calendario, non il simulatore.

Nonostante con un nuovo avviso della sera del 06 dicembre il Ministero abbia voluto "gettare acqua sul fuoco" all’allarme generato dall’avviso precedente, affermando "Dato l’elevato numero dei partecipanti e degli istituti coinvolti, l’indicazione delle aule potrebbe subire – seppur in casi isolati – qualche variazione dovuta esclusivamente ad eventuali eventi atmosferici o ad altri eventi comunque esterni al meccanismo del concorso stesso".

Tuttavia ci risulta che i casi non siano più isolati. Attendiamo quindi una tempestiva correzione degli elenchi.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione