Concorso a cattedra, la preparazione delle tracce per la prova orale “i compiti a casa” dei commissari

di Lalla
ipsef

red – Dopo quella di ieri (primaria in Sicilia) riceviamo un’altra segnalazione sulle modalità con cui vengono preparate le tracce da predisporre per la prova orale (il triplo rispetto il numero dei candidati).

red – Dopo quella di ieri (primaria in Sicilia) riceviamo un’altra segnalazione sulle modalità con cui vengono preparate le tracce da predisporre per la prova orale (il triplo rispetto il numero dei candidati).

Il presidente della VI Commissione per il concorso a cattedra della scuola primaria in Sicilia ha messo in luce la modalità con cui ci si appresterebbe a preparare le tracce da estrarre peprova orale, ossia non in seduta plenaria ma nelle rispettive province di residenza ("compiti a casa" sono stati definiti).

Anche un altro commissario ci informa di questa modalità, alla quale ha deciso di opporsi con le dimissioni.

inviato in redazione – Anche nella mia commissione sono stati assegnati i compiti a casa e la decisione e’ stata presa non so bene da chi dato che a me la comunicazione e’ arrivata per via telefonica. La mia risposta? Le dimissioni, dopo aver protestato vivamente ed energicamente. ma sembra che il ministro sia sordo a qualsiasi protesta dei commissari.

Concorso a cattedra. A Palermo si programmano 12 candidati al giorno (16 ore di lavoro). Forse è auspicabile il rinvio a settembre

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione