Concorso a cattedra: più di 6.000 ricorrono con Anief per la soglia 30/34,5. Il 4% degli esclusi

di redazione
ipsef

ANIEF – I ricorsi saranno notificati il 14 gennaio per intercettare l’udienza del 7 febbraio. Ancora possibile ricorrere per i candidati che chiederanno le istruzioni entro il 18 gennaio e i cui ricorsi saranno notificati a fine mese per intercettare l’udienza del 21 febbraio o per chiedere un decreto d’urgenza tra il 12 – 14 febbraio in caso di calendarizzazione delle prove scritte prima di tale data.

ANIEF – I ricorsi saranno notificati il 14 gennaio per intercettare l’udienza del 7 febbraio. Ancora possibile ricorrere per i candidati che chiederanno le istruzioni entro il 18 gennaio e i cui ricorsi saranno notificati a fine mese per intercettare l’udienza del 21 febbraio o per chiedere un decreto d’urgenza tra il 12 – 14 febbraio in caso di calendarizzazione delle prove scritte prima di tale data.

Scrivi a [email protected]

Sono scaduti i termini per partecipare alla notifica del ricorso di lunedì prossimo per più di 6.000 partecipanti che dopo l’ammissione dei laureati degli ultimi dieci anni alle prove pre-selettive hanno chiesto al Tar Lazio di sedersi alle prossime prove scritte grazie all’azione legale promossa dall’Anief.

La prossima settimana sarà inviata agli interessati la comunicazione della notifica del ricorso e il numero di ruolo mentre già l’8 febbraio prossimo dovrebbero sapere se avranno l’ordinanza cautelare necessaria per partecipare con riserva alle prove scritte, vista la prima camera di consiglio utile del 7 febbraio.

Poiché, però, le prove preselettive si sono svolte a metà dicembre e quelle successive scritte si dovrebbero svolgere a metà febbraio, Anief ha deciso di consentire, ancora, ai ricorrenti che richiederanno le istruzioni operative alla mail [email protected] entro il 18 gennaio prossimo di poter partecipare al ricorso al Tar Lazio a condizione che entro tale data inviino tutta la documentazione utile per Raccomandata 1. In tal caso, il provvedimento cautelare – anche sotto forma di decreto monocratico inaudita altera parte se sarà positiva l’udienza del 7 febbraio -, potrebbe essere ottenuto a ridosso della prova concorsuale.

La nuova e ultima proroga riguarda anche la partecipazione al ricorso al presidente della Repubblica dei candidati laureati negli ultimi dieci anni che saranno esclusi nei prossimi giorni dagli UU. SS. RR. per carenza dei titoli di accesso e che hanno superato la soglia 35 ([email protected]) o che non hanno superato la stessa soglia, collocandosi con un punteggio tra 30 e 34,5 ([email protected]).

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione