Concorso a cattedra. I nostri studenti valgono molto di più di 15 minuti. Lettera

Stampa

Ministra Giannini, farò il concorso rispettando le regole che Lei ha stabilito, nonostante io mi sia laureata e poi abilitata secondo le regole di una legge che Lei ha cambiato  unilateralmente.

Ministra Giannini, farò il concorso rispettando le regole che Lei ha stabilito, nonostante io mi sia laureata e poi abilitata secondo le regole di una legge che Lei ha cambiato  unilateralmente.

Risponderò a 8 quesiti in lingua straniera in 150 minuti, perché lo so fare, come Lei già saprà, avendomi abilitata dopo 3 esami di accesso al TFA, esami in itinere e finali. 
Dopo anni di lavoro in classe, progetterò un'UD (scusi, ma ora si parla di UDA!) in 15 minuti circa (3 per la correzione di errori di battitura), redigerò 8 UD o quant'altro in 150 minuti.
MA sappia, ministra Giannini, che io e i miei colleghi dedichiamo molto più tempo a progettare un percorso didattico per i nostri ragazzi, per osservarli, per vedere se , quella mattina, c'è qualcosa che non va, per ascoltarli, per capire ciò di cui hanno bisogno. Per studiare sempre e continuamente, per dare loro il meglio. Perché è questo che i nostri ragazzi si meritano.
I nostri ragazzi, evidentemente non i suoi, valgono molto di più di 15 minuti. Meritano una vita , quella che noi da anni stiamo offrendo loro.
Se Lei crede che un buon docente sia quello che scrive di più in 15 minuti, forse avrebbe dovuto fare un concorso per dattilografi.
Antonella Scilef

Stampa

Aggiornamento Ata: Puoi migliorare il tuo punteggio in tempi rapidi: corso di dattilografia a soli 99 euro. Contatta Eurosofia