Concorso a cattedra in Lombardia. Tutto regolare per la prova scritta per i primi 460 candidati

di Nino Sabella
ipsef

Si è chiuso regolarmente il primo giorno dedicato alle prove scritte del concorso per docenti bandito lo scorso 23 febbraio. In Lombardia le domande di partecipazione sono state 22.630, inoltrate per l’83% da donne e nel 69,9% da candidati con meno di 40 anni. I posti totali a bando sono 11.176, di cui 1713 sul sostegno.

Si è chiuso regolarmente il primo giorno dedicato alle prove scritte del concorso per docenti bandito lo scorso 23 febbraio. In Lombardia le domande di partecipazione sono state 22.630, inoltrate per l’83% da donne e nel 69,9% da candidati con meno di 40 anni. I posti totali a bando sono 11.176, di cui 1713 sul sostegno.

460 candidati hanno sostenuto la prova computer-based in quattro città lombarde: A51 (Scienze Tecnologie e Tecniche Agrarie) a Milano, utilizzando 5 aule di tre scuole, con 87 candidati; A54 (Storia dell’Arte) a Bergamo, utilizzando 15 aule di cinque scuole, con 294 candidati; B17 (Laboratorio di Scienze e Tecnologie Meccaniche) a Pavia, utilizzando 4 aule di due scuole, con 76 candidati; B04 (Laboratorio di Liuteria) a Cremona, utilizzando 1 aula di una scuola, con 3 candidati.

La prova scritta prevede 8 domande inerenti la materia di insegnamento, di cui 2 in lingua straniera (inglese, francese, tedesco o spagnolo). 6 i quesiti a risposta aperta di carattere metodologico-didattico e 2 in lingua a risposta chiusa. Lo scritto ha durata di 150 minuti.

L’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia sta provvedendo a pubblicare giorno per giorno le commissioni incaricate dello svolgimento delle procedure; ha inoltre reso nota, per le classi che hanno svolto oggi gli scritti, la lettera estratta per l’inizio degli orali che si terranno dopo la valutazione delle prove scritte e delle eventuali prove pratiche (previste solo per alcune classi di concorso) e la pubblicazione dei relativi risultati.

I tempi per la correzione degli scritti potranno variare sensibilmente, in relazione al numero dei candidati che hanno svolto le prove stesse; in caso di numero di candidati superiore a 500, dovranno essere nominate sottocommissioni per ogni gruppo di 500 candidati o frazione.

Gli scritti proseguiranno secondo il calendario già pubblicato fino al 31 maggio: lunedì 2 maggio sarà la volta di 1.894 i candidati che a Milano in 90 aule – comprese quelle messe a disposizione dalle università – affronteranno la prova comune per le classi di concorso A22 (Italiano, Storia e Geografia nella scuola secondaria di I grado), A12 (Discipline Letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado), A11 (Discipline letterarie e Latino) e A13 (Discipline letterarie, Latino e Greco).

Il clima di serenità e di regolarità che ha caratterizzato lo svolgimento delle prime prove concorsuali è motivo di soddisfazione pure per l’USRLO, che ha profuso il massimo impegno anche nelle complesse fasi preparatorie. Il risultato odierno dovrà necessariamente costituire un ulteriore motivo di serenità per coloro che nei prossimi giorni si accingeranno ad affrontare le singole prove concorsuali” ha dichiarato Delia Campanelli, Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia.

Versione stampabile
anief
soloformazione