Concorso a cattedra, inglese nella prova orale primaria Sardegna valutato due volte

di Lalla
ipsef

Lalla – Nella griglia di valutazione elaborata dalla commissione giudicatrice per la prova orale della scuola primaria in Sardegna, emerge che la padronanza della lingua inglese viene valutata sia durante l’esposizione della lezione simulata, sia nel colloquio successivo. In realtà non ci sono indicazioni sulla necessità di esporre una parte della lezione in lingua inglese.

Lalla – Nella griglia di valutazione elaborata dalla commissione giudicatrice per la prova orale della scuola primaria in Sardegna, emerge che la padronanza della lingua inglese viene valutata sia durante l’esposizione della lezione simulata, sia nel colloquio successivo. In realtà non ci sono indicazioni sulla necessità di esporre una parte della lezione in lingua inglese.

Le disposizioni normative (l’ultima è la nota del 19 aprile 2013) ci dicono

"La prova orale valuta altresì la capacità di conversazione nella lingua straniera prescelta dal candidato, ove detta competenza non sia già richiesta per l’insegnamento cui si concorre"

La capacità di conversazione, come logico, si può valutare nell’ambito di un dialogo almeno a due persone. Al contrario il Ministero raccomanda " E’ opportuno far presente che durante i trenta minuti della lezione simulata il candidato non venga interrotto dalla commissione, né da altri, al fine di consentirgli di esprimere al meglio le sue capacità e anche per evitare contestazioni sull’effettivo tempo a disposizione del candidato."

Pertanto, non si comprende come nell’esposizione della lezione simulata possa essere valutata la capacità di conversazione, che invece è sicuramente oggetto del successivo colloquio.

La griglia di valutazione

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione