Concorso a cattedra: FAQ su prova Lingue, candidati non in possesso dei requisiti, immissioni in ruolo 50% da concorso e 50% da GaE

di Lalla
ipsef

Lalla – Il Ministero risponde ad alcuni interrogativi sui programmi relativi all’Ambito 5 – lingua inglese e francese e sulla partecipazione alle prove scritte dei docenti che hanno sostenuto la prova preselettiva in virtù di una istanza cautelare. Non è possibile conoscere, in questa fase, la dislocazione territoriale dei posti messi concorso, che rappresentano il 50% dei posti totali per gli anni scolastici 2013/14 e 2014/15. Il rimanente 50% sarà tratto dalle Graduatorie ad esaurimento

Lalla – Il Ministero risponde ad alcuni interrogativi sui programmi relativi all’Ambito 5 – lingua inglese e francese e sulla partecipazione alle prove scritte dei docenti che hanno sostenuto la prova preselettiva in virtù di una istanza cautelare. Non è possibile conoscere, in questa fase, la dislocazione territoriale dei posti messi concorso, che rappresentano il 50% dei posti totali per gli anni scolastici 2013/14 e 2014/15. Il rimanente 50% sarà tratto dalle Graduatorie ad esaurimento

FAQ sui programmi di riferimento per la prova scritta di Lingua straniera

29) Dall’esame dei programmi allegati al bando di concorso (del D.D.G. 82 del 24 settembre 2012) relativi all’Ambito 5 – lingua inglese e francese – si rileva l’assenza totale dei contenuti per la prova scritta.

Per il programma e i contenuti della prova scritta dell’Ambito 5 deve farsi riferimento a quanto previsto e chiarito per la prova orale. Entrambe le prove dovranno essere svolte nella lingua straniera della relativa classe di concorso.

Il Ministero chiarisce poi il destino dei docenti ammessi alla prova preselettiva a seguito di ricorso.

31) Al concorso di cui al D.D.G. n. 82 del 24 settembre 2012 possono partecipare anche i docenti non abilitati o solo quelli ammessi a seguito di ricorso?

Come già fatto presente nella precedente Faq. n. 15, in conformità a quanto disposto nell’art. 2 del bando, al concorso possono partecipare, non solo gli abilitati, ma anche coloro che hanno conseguito i titoli di laurea e i diplomi richiesti per l’insegnamento entro l’anno scolastico o anno accademico 2001/2002 o entro l’anno accademico 2002/2003 per i corsi quinquennali. Fuori da queste ipotesi, esplicitamente previste nel bando, i semplici laureati che hanno partecipato alla prova preselettiva, lo hanno potuto fare solo in virtù di una ordinanza cautelare del TAR Lazio.

Il Ministro aveva già fornito questo chiarimento nella video chat del 19 dicembre 2012

Candidati ammessi al concorso con riserva, il cammino si ferma alla prova preselettiva?

cui aveva fatto seguito il comunicato del sindacato ANIEF, che ha curato i ricorsi dei docenti in oggetto

Concorso a cattedra, candidati con riserva hanno diritto a proseguire le prove

Altra FAQ riguarda la dislocazione, nelle singole province, dei posti messi a concorso

31) Si conoscono ora dove sono dislocati i posti messi a concorso e quali le graduatorie esaurite?

I posti messi a concorso sono il 50% dei posti che si prevedono disponibili a seguito del turn-over del corpo docente che si verificherà negli anni 2013-14 e 2014-15 nelle regioni previste dal bando, condizione questa necessaria per ottenere l’autorizzazione del MEF. Ovviamente l’altro 50% è destinato allo scorrimento delle graduatorie ad esaurimento. Le due procedure di reclutamento sono distinte e fanno seguito ad autonomi percorsi di selezione. Attualmente non è possibile conoscere la effettiva dislocazione provinciale dei posti messi a concorso in quanto gli stessi sono legati alla determinazione degli organici, delle cessazioni e dei trasferimenti che vengono definiti annualmente.

Le graduatorie ad esaurimento, esaurite e non esaurite, sono pubblicate nell’area “reclutamento” del sito di questo Ministero ogni triennio prima della fase di aggiornamento delle stesse, con la indicazione della residua consistenza di ciascuna.

N. B. Importante la precisazione sul fatto che le due procedure (concorso e graduatoria ad esaurimento) fanno riferimento a due distinti e autonomi percorsi di selezione, in modo da evitare operazioni di sciacallaggio, come quello che ci ha raccontato la collega Luciana Se non vinco il concorso decado anche dalla graduatoria ad esaurimento?

Versione stampabile
anief anief
soloformazione