Concorso a cattedra: archivio quesiti, elenco candidati, sedi. Guida alla prova preselettiva (aggiornata)

di Lalla
ipsef

Ammesse carta e penna
l simulatore batteria test – Modulo Segnalazioni – Il nostro speciale
Sedi e sessioni dei candidati
Forum dedicato – Faq – Le risposte di Lalla 
Permesso o ferie per il giorno della preselettiva?
Lalla – Mini guida alla prova preselettiva del concorso DDG n. 82 del 24 settembre 2012 che si svolgerà il 17 – 18 dicembre 2012. 

Ammesse carta e penna
l simulatore batteria test – Modulo Segnalazioni – Il nostro speciale
Sedi e sessioni dei candidati
Forum dedicato – Faq – Le risposte di Lalla 
Permesso o ferie per il giorno della preselettiva?
Lalla – Mini guida alla prova preselettiva del concorso DDG n. 82 del 24 settembre 2012 che si svolgerà il 17 – 18 dicembre 2012. 

Il Ministero ha diffuso il 27 novembre 2012 alle ore 20.00 l’archivio dei 3.500 quesiti da cui saranno estratti quelli della prova ufficiale del 17 e 18 dicembre. La prova ufficiale presenterà per ciascun candidato 50 quesiti (da svolgere in 50 minuti) scelti in modalità random tra i 3.500 proposti per l’esercitazione. I quesiti sono a risposta multipla con 4 opzioni di risposta, di cui una sola corretta, così ripartiti

Capacità logiche 18 quesiti
Capacità di comprensione del testo 18 quesiti
Competenze digitali 7 quesiti
Conoscenza della lingua straniera (a scelta del candidato tra francese, inglese, tedesco o spagnolo) 7 quesiti

Tempo a disposizione per lo svolgimento della prova preselettiva: 50 minuti. Al termine del tempo stabilito il sistema interrompe la procedura e acquisisce unicamente le risposte fornite dal candidato fino a quel momento. Durante lo svolgimento della prova le risposte già fornite potranno essere corrette, fino all’acquisizione definitiva (è dunque necessario avere sempre idea del tempo ancora disponibile).

Come verranno conteggiate le risposte

La risposta corretta 1 punto
La risposta non data 0 punti
La risposta errata – 0,5 punti

Si supera la prova con 35/50. Se non si supera la prova si è esclusi dalle prove successive. Il punteggio acquisito nella prova preselettiva non concorre alla formazione del voto finale nella graduatoria di merito.

La simulazione del Ministero

Prevede 70 batterie di test con 50 quesiti ciascuna. Per segnalare i problemi tecnici vai alla pagina attivata dal Ministero 

Per poter svolgere le esercitazioni è necessario avere installato una versione aggiornata del Plugin Java (per verificare se non disponi della versione corrente ed aggiornarlo accedi al sito di Java.com). L’attivazione dell’esercitatore prevede l’apertura in una nuova finestra, per procedere attiva "consenti popup per questo indirizzo".

Accedendo all‘area Esercitatore potrai effettuare delle simulazioni del test (70 test di 50 domande) composte a partire dall’archivio domande da cui verranno estratte le domande che ti saranno proposte il giorno della prova preselettiva. 

Capacità logiche 18 domande, Comprensione del testo 18 domande, Competenze informatiche 7 quesiti, Competenze linguistiche 7 quesiti 

Anche se hai già sostenuto un test su un modulo di verifica potrai in ogni momento ripeterlo. Inoltre l’esercitatore che hai a disposizione è analogo allo strumento che verrà utilizzato il 17 e il 18 dicembre per la somministrazione della prova preselettiva.  L’esercitazione, così come la prova preselettiva vera e propria, si concluderà dopo 50 minuti.  Solo per l’esercitazione, potrai concludere il test prima dello scadere dei 50 minuti solo se avrai risposto a tutte le domande. 

Un modulo contiene sempre le stesse domande, ma ogni volta sono presentate in ordine diverso.  In questa maniera, esercitandosi con tutti i moduli disponibili, è possibile prendere visione di tutte le domande che compongono l’archivio. 

E’ possibile accedere alla pagina sia come utente anonimo (cliccando semplicemente sul numero dell’esercitazione, sia con codice fiscale. Nel secondo caso comparirà anche un riepilogo di giorno e sede della prova, e sarà possibile avere uno storico delle esercitazioni compiute. 

Il primo passo è quello di scegliere la lingua indicata nel modello di domanda (pulsante in alto). Se lo si dimentica il sistema comunque avverte e non fa andare avanti.  Se non si risponde ad una domanda il sistema avverte che non è stata selezionata alcuna risposta, e che se ci sarà ancora tempo sarà possibile ritornare sulla domanda successivamente, prima dell’invio finale. Si deve rispondere se procedere o meno (si consideri che tale box comparirà ad ogni domanda lasciata in bianco, anche durante la prova ufficiale).  In basso sempre presenti i pulsanti 

  • Torna alla domanda precedente 
  • Cancella risposta
  • Vai alla pagina di riepilogo
  • Conferma e procedi

Quando si accede una seconda volta alla stessa batteria di test (es. n.1)  vengono riprodotte le stesse domande, ma con ordine diverso. Anche le riposte presentano una modalità di ordine diversa. Questo serve a riprodurre la prova ufficiale, in cui sia sequenza di domande che risposte saranno random. 

Durante la prova viene segnato il tempo (50 minuti). Non è possibile interrompere la prova prima dei 50 minuti se non si risponde a tutte le domande. Solo se si è già risposto a tutte le domande, puoi cliccare su Vai alla pagina di riepilogo prima dei 50 minuti

Il Ministero ha pubblicato anche l’elenco delle sedi, delle sessioni e dei candidati alla prova preselettiva Vai alla pagina

Problematica delle domande "inserita, non inoltrata"

Gli elenchi diramati contengono i nominativi dei candidati che pur avendo inoltrato correttamente la domanda, erano entrati nuovamente nel sistema e pur non avendo effettuato modifiche, non si erano accorti di dover effettuare un nuovo inoltro, per cui la loro domanda si era posizionata (a loro insaputa) nello stato "inserita, non inoltrata".

Numerose sono state le segnalazioni di Orizzonte Scuola, supportate dalle Organizzazioni sindacali che hanno fatto da  tramite presso il Ministero per intervenire in questa situazione, che ha richiesto il parere dell’Avvocatura dello Stato.

Gli utenti del forum ci segnalano che il loro nominativo è stato correttamente inserito, per cui la questione si risolve positivamente (non conosciamo i numeri dei candidati incappati in questa procedura poco chiara nella gestione del sistema di presentazione della domanda di partecipazione al concorso).

I criteri di assegnazione alla sede

Dai dati in nostro possesso il criterio di assegnazione alla sede è stato quello di trovare un equilibrio tra sede di residenza e vicinanza ad una istituzione scolastica accreditata per ogni gruppo di candidati. E’ solo un caso quindi che qualche candidato si trova a svolgere la prova in una scuola a 300 m da casa (in questo caso vuol dire che la scuola si era accreditata e che è stato possibile convogliare lì un gruppo, all’interno del quale altri candidati avranno una residenza più lontana).

Le sedi risultano già assegnate, il Ministero non fornisce alcuna indicazione sullo spostamento di orario o cambio del giorno. Si ritiene non sia più possibile, per ragioni organizzative, acconsentire alla richiesta di svolgimento della prova preselettiva nella regione di servizio piuttosto che in quella scelta per il concorso.

Ogni sessione di esame prevede 4 turni: ore 9.00, ore 11.30, ore 15.00, ore 17.30. La prova è unica per tutte le classi di concorso

Non c’è un criterio indicato dal Ministero per la distribuzione dei candidati nelle classi, l’assegnazione dei candidati ai singoli turni è effettuata tramite sorteggio informatico random: non si procede alla modifica dell’assegnazione per nessun motivo o giustificazione.

In ogni aula sono presenti 3 figure: il Presidente, il referente d’Aula e il referente Amministrativo. 

Per i candidati disabili che hanno fornito le relative indicazioni nel modello di domanda è previsto un software dedicato. Essi svolgeranno la prova nell’ultimo turno di ciascuna giornata. 

I plessi sede d’esame, per il giorno della prova preselettiva, rimarranno chiusi.

I candidati devono presentarsi nella sede di esame in tempo utile, tenendo conto le operazioni di appello e di identificazione cominciano un’ora prima rispetto alla prova. E’ escluso dal concorso il candidato che non si presenta nel giorno, luogo e ora stabiliti.

Tutti i candidati che hanno presentato la domanda sono stati ammessi. In questa fase infatti non è previsto il controllo del titolo di accesso (gli USR provvederanno ai necessari controlli solo per i candidati che supereranno la prova preselettiva). Pertanto, anche i candidati che non hanno ritenuto corretta l’esclusione dai requisiti del bando e hanno presentato comunque la domanda presentando ricorso, sono presenti negli elenchi

Concorso a cattedra: tutti ammessi con riserva alla prova preselettiva

La pubblicazione di ieri 27 novembre ha valore di notifica a tutti gli effetti. I candidati che non abbiano ricevuto avviso di esclusione dalla procedura e individuano il proprio nome nell’elenco possono presentarsi il giorno indicato nella sede assegnata, muniti di un documento di riconoscimento in corso di validità e del codice fiscale. Durante lo svolgimento della prova i candidati non possono introdurre nella sede d’esame carta da scrivere, appunti manoscritti, libri, dizionari, testi di legge, pubblicazioni, strumenti di calcolo, telefoni portatili e strumenti idonei alla memorizzazione o alla trasmissione di dati, nè possono comunicare tra di loro. [art. 5 comma 9 del bando]

Sulla possibilità di utilizzare carta e penna forniti dalla Commissione il Ministero ha chiesto il parere dell’Avvocatura dello Stato.

Il risultato della prova sarà immediato. A partire dall’08 gennaio sarà invece possibile richiedere la copia della prova sostenuta, tramite l’accesso a Istanze on line

Concorso a cattedra. Modalità restituzione prova + integrazione per candidati ancora non registrati (che hanno accesso al concorso in virtù di istanza cautelare)

Archivio quesiti – Il simulatore
Sedi e sessioni dei candidati

Lo speciale con tutti i documenti

Versione stampabile
anief anief
soloformazione