Concorso a cattedra 2018: scadenza per conseguire i 24 CFU. Le indicazioni delle Università

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Molti docenti chiedono quale sia il termine ultimo per acquisire i 24 CFU nelle discipline antropo – psico – pedagogiche ed in metodologie e tecnologie didattiche, requisito necessario per la partecipazione al concorso 2018 aperto a tutti i docenti laureati (in possesso di laurea vecchio ordinamento, specialistica o magistrale che consente l’accesso all’insegnamento).

E’ utile infatti ricordare che bisogna attenzionare due aspetti

a) essere in possesso del titolo utile per l’accesso alla classe di concorso richiesta (e dunque se nel piano di studi non ci sono le discipline o i crediti richiesti, bisogna integrare prima dell’indizione del concorso)

b) costituisce ulteriore requisito per l’accesso al concorso il possesso dei 24 CFU previsti dal decreto Miur del 10 agosto.

Al momento l’unico dato certo è il primo concorso si svolgerà nel 2018, come confermato dall’On. Malpezzi , Capo Dipartimento Scuola del PD, a commento del decreto sui 24 CFU ”

Il concorso sarà bandito nel 2018, in base alle nuove regole previste dai decreti attuativi della Buona Scuola. D’ora in poi è previsto che i candidati debbano avere nel curriculum di studi 24 crediti formativi universitari o accademici (acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare). Il decreto firmato oggi fornisce elementi utili per verificare come e dove integrare, se necessario, i propri crediti formativi universitari.”

Il quando però non è dato sapere, seppure due conti è possibile farli. Non si fa un decreto in cui si obbligano i docenti a conseguire 24 CFU per poi bandire il concorso il mese successivo senza dare il tempo necessario e utile per l’acquisizione di tali crediti o il riconoscimento d quelli già acqusiti nel corso della propria carriera, non è certo questo lo scopo.

Inoltre bisogna considerare che c’è da approntare la fase transitoria per i docenti già in possesso di abilitazione e quella per i docenti con 3 anni di servizio. Della prima conosciamo la data ultima (entro febbraio 2018), per la seconda ancora ci sono molti vuoti.

Pertanto, il tempo per acquisire i CFU c’è, anche se è meglio pensarci per tempo.

Alcune Università infatti erogheranno speciali offerte formative destinate proprio ai docenti che devono acquisire i 24 CFU in vista degli esami (alcune Università hanno delle pagine dedicate, alcune ancora non aggiornate al nuovo decreto vedi ad esempio Venezia Cattolica MilanoPadova-  Perugia

Tante altre Università non hanno pubblicato nulla in merito (probabilmente lo faranno a settembre), altre Università invece rimandano ai corsi singoli. In questo caso quindi è utile fare attenzione alle scadenze per l’iscrizione per l’a.a. 2017/18, in modo da non perdere la possibilità.

Non è necessario che i CFU siano conseguiti nella stessa Università in cui è stato conseguito il titolo di studio (non è raro il caso di docenti che hanno conseguito la triennale presso una università, la specialistica presso un’altra e master e dottorati presso altre strutture).

Concorso a cattedra 2018 e 24 CFU. Università e Accademie certificheranno quelli già conseguiti

Lo speciale di OrizzonteScuola sui 24 CFU

Versione stampabile
anief
soloformazione