Concorso Ata ex Lsu, come fare la domanda: c’è tempo fino all’8 settembre. Le info utili

WhatsApp
Telegram

Sei un ex dipendente delle ditte di pulizia che ha prestato servizio presso istituzioni scolastiche statali? Una nuova opportunità di stabilizzazione potrebbe aspettarti.

INVIA LA CANDIDATURA

GUIDA MINISTERO

Entro l’8 settembre, è possibile presentare la propria candidatura alla terza procedura assunzionale dedicata alla stabilizzazione del personale ex LSU per il ruolo di collaboratore scolastico. Questo iter offre un’opportunità unica per chi non ha potuto partecipare alle precedenti procedure a causa della mancanza di posti nella propria provincia di riferimento.

Le regioni interessate sono ben 16, spaziano dall’Abruzzo alla Lombardia, dalla Sicilia al Veneto, coprendo numerose province in ciascuna di esse. Alcuni esempi includono Potenza in Basilicata, Napoli in Campania, Pordenone nel Friuli Venezia Giulia, e Frosinone nel Lazio, solo per citarne alcuni.

I requisiti per partecipare sono ben definiti: è indispensabile possedere un diploma di scuola secondaria di primo grado e aver maturato almeno 5 anni di servizio presso scuole statali come dipendente di ditte di pulizia. Più in dettaglio, per poter accedere all’iter selettivo, è fondamentale che i candidati abbiano svolto servizi di pulizia e ausiliari per le istituzioni scolastiche statali, in qualità di dipendenti temporanei o permanenti di imprese titolari di contratti per tali servizi. Gli anni 2018 e 2019 devono essere inclusi nell’esperienza lavorativa.

Il calcolo dell’anzianità lavorativa tiene conto dell’anno solare. Se non si è maturato un anno completo, è possibile sommare i mesi e le frazioni di mese superiori a 15 giorni di anni solari differenti. Importante notare che i periodi di sospensione obbligatoria del servizio durante l’anno sono considerati come servizio effettivo.

Concorso ATA ex LSU: come e dove compilare la domanda. GUIDA con immagini

Dalla guida del ministero i passi per compilare la domanda:

1. Accedere alla pagina principale della “Piattaforma Concorsi e procedure selettive”, con le proprie credenziali.
2. Compilare la domanda (utilizzando la funzione “Inserisci”)
3. Aggiornare, se necessario, i dati precedentemente inseriti (utilizzando la funzione “Modifica”)
4. Inserire, se necessario o dove richiesto, l’elenco dei documenti da consegnare contestualmente alla domanda
5. Inoltrare la domanda (utilizzando la funzione “Inoltra”). L’inoltro deve avvenire entro la data indicata come termine ultimo per la presentazione delle domande. Al momento dell’inoltro, il sistema crea un documento .pdf, che viene inserito nella sezione “Istanze -Domande presentate” presente sulla home page, contenente il modulo domanda compilato.

Per verificare il corretto inoltro della domanda si deve:

1. Verificare la ricezione di una mail contenente la conferma dell’inoltro e la domanda in formato .pdf
2. Verificare che accedendo in visualizzazione sull’istanza, la stessa si trovi nello stato “inoltrata”
3. Accedere alla sezione ” Istanze – Domande presentate” presente sulla Home Page personale della “Piattaforma Concorsi e Procedure selettive” e verificare che il modulo domanda contenga tutte le informazioni.

Per modificare la domanda dopo l’invio occorre annullare l’inoltro e procedere con nuova compilazione.

Dalla piattaforma concorsi e procedure selettive del MIM, i candidati compilano l’istanza

Poi si sceglie la provincia che deve essere la stessa in cui hanno sede le istituzioni scolastiche nelle quali il candidato prestava la propria attività lavorativa alla data del 29 febbraio 2020.

Ricordarsi di cliccare sulle dichiarazioni obbligatorie per andare avanti.

Compilare quindi la sezione con i dati anagrafici e di recapito e proseguire per compilare la sezione con i titoli di cultura (terza media o diploma) e di servizio

Come ultimo passo cliccare su INOLTRA in alto a destra in verde.

WhatsApp
Telegram
Pubblicato in ATA

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri