Concorso ATA 24 mesi, servizio DSGA facente funzione del 2019/20 e 2020/21 vale come assistente amministrativo

WhatsApp
Telegram

Dal 27 aprile al 18 maggio il personale ATA interessato può presentare domanda per il concorso ATA 24 mesi. Si tratta dell’aggiornamento annuale delle graduatorie di prima fascia, cui accedono coloro che hanno maturato 24 mesi di servizio, ovvero 23 mesi e 16 giorni nella scuola statale, anche non continuativi.

La tempistica delle domande è stabilita dalla circolare ministeriale del 5 aprile.

Dalle graduatorie ATA 24 mesi si attinge per i ruoli e le supplenze 2023/24. Graduatorie ATA 24 mesi, chi si può iscrivere e perché

DSGA FF valutazione servizio

Nella circolare viene specificato che il servizio prestato in qualità di DSGA facente funzione, negli anni scolastici 2019/20 e 2020/21, vale come servizio svolto in qualità di assistente amministrativo:

A seguito del verbale d’intesa del 12 settembre 2019 e della nota DGPER n. 40769 del 13 settembre 2019, si rappresenta, inoltre, l’esigenza di prevedere, nei bandi di concorso, la possibilità per gli assistenti amministrativi non di ruolo di dichiarare i servizi effettuati in qualità di DSGA nell’a.s. 2019/2020 sulla base della richiamata intesa quale servizio svolto nel profilo professionale di assistente amministrativo.

La medesima possibilità deve essere prevista, inoltre, anche per il servizio svolto in qualità di DSGA nell’a.s. 2020/2021 sulla base dell’intesa del 18 settembre 2020.

Il personale che ha svolto servizio come DSGA FF si vedrà pertanto riconosciuto il lavoro come assistente amministrativo. E quindi: 0,50 punti per lo stesso profilo professionale, 0,10 punti per gli altri profili professionali.

Punteggio servizio

0,50 punti per ogni mese di servizio prestato nella scuola statale per lo stesso profilo professionale per cui si concorre (es. assistente amministrativo per assistente amministrativo).

0,10 punti per ogni mese di servizio o frazione superiore a 15 giorni per altro servizio effettivo comunque prestato in scuole o istituti statali d’istruzione primaria, secondaria ed artistica, nelle istituzioni scolastiche e culturali italiane all’estero, nei convitti annessi agli istituti tecnici e professionali, nei convitti nazionali e negli educandati femminili dello Stato, ivi compreso il servizio di insegnamento nei corsi C.R.A.C.I.S, per i profili professionali di assistente ammnistrativo, assistente tecnico, cuoco, infermiere (0,15 punti per i profili professionali guardarobiere e collaboratore scolastico, addetto aziende agrarie).

0,05 punti al mese o frazione superiore a 15 giorni per servizio effettivo prestato alle dirette dipendenze di amministrazioni statali, regionali, provinciali o comunali, nei patronati scolastici o nei consorzi provinciali per l’istruzione tecnica (vale anche il servizio civile volontario).

WhatsApp
Telegram
Pubblicato in ATA

Nuovi ambienti di apprendimento immersivi per le didattiche innovative proposti da MNEMOSINE – Ente riconosciuto dal Ministero Istruzione