Concorso abilitati, laureati non partecipano. Si attende Consulta

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il concorso riservato ai docenti abilitati, indetto con DDG n. 85 del 1° febbraio 2018 non sarà interessato al momento dalla partecipazione dei docenti in possesso di laurea e altre categorie che ha avanzato ricorso al Consiglio di Stato.

La VI sezione infatti, chiamata a pronunciarsi il 20 settembre, ha preso atto della vastità e delle dimensioni del contenzioso che hanno interessato la procedura concorsuale straordinaria per l’assunzione di personale docente per le scuole secondarie e ha ritenuto necessario attendere il pronunciamento della Corte costituzionale.

Sul concorso deciderà la Corte Costituzionale

Sul concorso è stata chiamata in causa la Corte Costituzionale. Il 3 settembre il Consiglio di Stato, nell’ammettere i candidati con riserva al concorso, aveva rimesso alla Corte Costituzionale la questione di legittimità del concorso stesso, riservato solo ad una determinata categoria di docenti.

Adesso il Consiglio di Stato – scrive l’ANSA – ha accolto le migliaia di istanze avanzate dai ricorrenti “ai soli fini della sollecita fissazione del merito in primo grado”, “all’esito del già proposto incidente di costituzionalità”, senza disporre anche l’ammissione con riserva, che avrebbe provocato – secondo le ordinanze – “un mutamento della natura dello stesso concorso in esame, in assenza delle esigenze di certezza e di continuità che nella specie solo la pronuncia della Corte Costituzionale può dare”, con “una sostanziale sospensione della stessa fonte legislativa primaria” prima del pronunciamento della Consulta. Il concorso può pertanto procedere in attesa della sentenza costituzionale

Versione stampabile
anief
soloformazione