Concorso abilitati, Anief: partecipano anche diplomati ISEF e idonei precedenti procedure

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato Anief  – Dopo il successo ottenuto per gli insegnanti Tecnico-Pratici, anche i docenti precari in possesso di diploma ISEF e gli idonei ai precedenti concorsi che il Miur aveva illegittimamente escluso dall’accesso al percorso FIT riservato potranno partecipare alle procedure concorsuali 2018.

Gli Avvocati Antonio Salerno (per i diplomati ISEF) e Giovanni Rinaldi (per gli idonei ai concorsi 2012 e 2016) ottengono piena ragione sul Miur in tribunale riaprendo il concorso riservato 2018 anche a queste ulteriori categorie di lavoratori precari.

Il Consiglio di Stato, infatti, emana provvedimento monocratico d’urgenza che ribalta il precedente orientamento negativo del TAR Lazio e ammette i docenti precari che avevano proposto appello e in possesso di diploma ISEF alle procedure concorsuali in corso di svolgimento. Il TAR del Lazio, inoltre, emana un nuovo provvedimento cautelare ottenuto grazie al patrocinio dell’Avvocato Giovanni Rinaldi e accoglie le richieste Anief ammettendo anche i docenti idonei ai precedenti concorsi, cui il Miur non riconosceva il possesso dell’abilitazione pur avendo superato tutte le prove di un concorso pubblico selettivo, alle prove orali del concorso riservato 2018.

Il sindacato informa tutti gli interessati, che si sono affidati con fiducia al nostro sindacato per la tutela dei propri diritti e rivendicare la partecipazione al concorso 2018 riservato, che l’Ufficio Legale sta predisponendo le specifiche istruzioni da seguire e le diffide da far pervenire agli Uffici Scolastici Regionali di proprio interesse in modo da trasmettere il favorevole provvedimento che permetterà loro di accedere alle prove concorsuali riservate anche, eventualmente, attraverso la predisposizione di apposite sessioni suppletive ove le prove orali dovessero essersi già svolte.

19 settembre 2018

Ufficio Stampa Anief

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione