Concorso a preside 2011, gli idonei della regione Campania chiedono di essere assunti. Lettera

Stampa
ex

Inviato da Maria Ruggiero – Gent.ma Ministra, siamo un gruppo di docenti che ha superato a pieni voti il concorso per il reclutamento di Dirigenti Scolastici bandito per la Regione Campania nel lontano 2011.

Dopo l’espletamento di quattro durissime prove di un concorso dall’iter burrascoso durato quattro lunghi anni, siamo stati inclusi a pieno titolo nella graduatoria ad esaurimento per la Regione Campania e da ben cinque anni siamo in attesa della tanto agognata immissione in ruolo e della relativa assegnazione di sede, come coronamento di sacrifici immani che hanno coinvolto le nostre famiglie e condizionato le nostre scelte di vita per anni.

Dopo aver dedicato anni all’attività di docenza, svolgendo il delicato ruolo educativo con assoluto impegno e profonda dedizione, dimostrando di essere meritevoli, preparati e motivati, siamo pronti a guidare le Istituzioni Scolastiche del nostro Paese.
Purtroppo, negli ultimi anni, abbiamo assistito, avviliti e delusi, all’assunzione prioritaria nel ruolo dirigenziale dei partecipanti al concorso per Dirigenti Scolastici del 2004, ricorrenti che non avevano superato le prove concorsuali, poi di quanti via via risultavano vincitori di ricorsi a vario titolo al TAR.

Oggi, quando ormai in graduatoria ad esaurimento per la Regione Campania siamo rimasti in ventotto docenti idonei, vediamo ancora una volta minacciata la sospirata assunzione da parte di quanti, pur non avendo superato le quattro prove concorsuali, reclamano il diritto ad essere reclutati, ledendo così la legittima aspettativa di chi è vincitore senza riserve, nonché da parte di coloro i quali, avendo aderito alla procedura di interregionalità, sono diventati Dirigenti Scolastici già da anni, esprimendo la consapevole scelta di essere assunti in una regione diversa da quella per la quale hanno concorso e dimostrando, già per questo, condizioni personali e familiari favorevoli a ciò, eppure sostengono il diritto al trasferimento nella Regione Campania.

Nessuno più di Lei, che ha dichiarato durante una intervista ad Omnibus su La7
“Diventare Dirigente Scolastico era uno dei miei sogni, il coronamento di una carriera perché nella scuola non ci sono figure intermedie, o fai il docente o fai il Dirigente Scolastico”, può comprendere il nostro stato d’animo in questo momento.
Per questo Le chiediamo accoratamente di intervenire con la Sua prestigiosa autorevolezza per porre fine al nostro estenuante calvario, dopo ben cinque anni di attesa, promuovendo il completo esaurimento della graduatoria degli idonei pleno iure del 2011 per la Regione Campania, affinché sia riconosciuto il giusto merito a chi dedica la propria vita alla scuola che ama, e si sente pronto a ricoprire un ruolo per il quale si è duramente e lungamente preparato.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur