Concorso a cattedra straordinario, titolo non riconosciuto, ma il Ministero non fornisce motivazione. Esclusione illegittima. Sentenza

Stampa
sentenze

Con sentenza N. 05700/2021 del 13/5/2021 il TAR del Lazio ha affrontato il ricorso come proposto da una ricorrente in relazione all’esclusione dal concorso straordinario per il reclutamento del personale docente  per una presunta carenza del requisito delle due annualità di servizio specifico.

Il fatto

La ricorrente ha dedotto nel ricorso come proposto dal proprio legale che non le è stato dato alcun avviso di avvio del procedimento; che ha svolto due annualità di servizio specifico, come si evince dai certificati di servizio prodotti in giudizio; che ha diritto all’attribuzione del punteggio totale diverso da come valutato.

Se l’atto dell’Amministrazione non debitamente motivato, illegittimo il provvedimento di esclusione

“In corso di causa è stata formulata una richiesta istruttoria al Ministero resistente al fine di ottenere chiarimenti sulla condotta dello stesso con riferimento al mancato riconoscimento dei titoli in oggetto, ma malgrado le reiterate richieste il Ministero non ha fornito chiarimenti. Dalla lettura del provvedimento, e in mancanza di risposta alle richieste istruttorie formulate, non sono chiarite le ragioni del mancato riconoscimento dei citati titoli. In particolare, la ricorrente nella propria domanda ha dichiarato di aver svolto le due annualità di servizio ha depositato il certificato di servizio relativo alle due annualità. A fronte di ciò l’Amministrazione resistente, nella propria relazione, ha dedotto in ordine ad anni di servizio svolti evidenziando così una discrasia tra il requisito dichiarato dalla ricorrente nella propria domanda di partecipazione e quanto preso in considerazione dalla stessa Amministrazione ai fini dell’esclusione. Anche per quanto riguarda la dedotta mancata valutazione ai fini dell’attribuzione del punteggio dei due anni di servizio il provvedimento non appare adeguatamente motivato. La motivazione è diretta a descrivere l’iter logico giuridico seguito dall’amministrazione al fine dell’adozione di un determinato provvedimento. Nel caso di specie, la motivazione si rivela inidonea a descrivere tale circostanza e le ragioni del mancato riconoscimento. Ne discende l’accoglimento del ricorso con annullamento degli atti impugnati con obbligo per l’amministrazione di provvedere alla rivalutazione dei titoli in questione”.

Stampa

Personale all’estero: certificazione Inglese B2 e corso on-line Intercultura con CFIScuola!