Concorso a cattedra infanzia e primaria, M5S: applichiamo decreto dignità

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“A breve il Miur pubblicherà un bando che permetterà di assumere altri 16.959 docenti della scuola dell’infanzia e primaria tramite concorso ordinario, come stabilito nel Decreto Dignità.”

“La direzione tracciata è quella del rispetto della Costituzione e della valorizzazione del merito, che il Movimento 5 Stelle porta avanti da sempre nelle istituzioni, in modo da favorire la qualità dell’insegnamento e della didattica. Stiamo lavorando ogni giorno nella direzione della stabilizzazione reale dei docenti e di una seria lotta al precariato, che deve diventare l’eccezione e non la consuetudine nella scuola italiana. Solo così i nostri studenti avranno diritto alla continuità didattica e a un iter scolastico che non li metta ogni anno nella condizione di dover cambiare docenti. Il nostro impegno dunque è quello di continuare lungo la strada tracciata dal Decreto Dignità, mettendo al centro le capacità effettive delle persone e puntando sulla strada maestra del concorso ordinario come strumento di reclutamento. Questo criterio ci consentirà anche di tenere debitamente in conto la posizione di chi ha già superato in passato un concorso”. Lo affermano in una nota le deputate del Movimento 5 Stelle in commissione Cultura Lucia Azzolina, Vittoria Casa, Paolo Lattanzio, Maria Marzana, Alessandro Melicchio, Virginia Villani, Rosa Alba Testamento, Manuel Tuzi.

Concorso scuola Infanzia e Primaria, bando la prossima settimana. Ecco i dettagli

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione