Concorso a cattedra, commissione lettere Campania ha lavorato bene. Lettera

Stampa

Alla Spett.le Redazione di Orizzonte Scuola Vi scrivo, all’indomani della conclusione delle procedure concorsuali, nonostante il  rischio di incorrere in facili accuse di piaggeria, perché mi sembra giusto dare atto del lavoro indefesso svolto dalle Commissioni, nel corso di quest’estate.

Ogni insegnante che si sia posto con pieno coinvolgimento di coscienza dinanzi all’ingrato compito di dare giudizi e voti ai propri studenti può forse immaginare quale gravoso onere sia correggere e valutare, attenendosi a parametri vincolanti,  una congerie tanto grande di elaborati, così come esaminare con imparzialità, con rigore  e con indefettibile costanza una così vasta pluralità di candidati, ciascuno portatore di una personale esperienza di studio, di scuola o di vita; e ciascuno reduce da un faticoso impegno, oltre che latore di fervide speranze e di alati progetti di vita.

Inevitabilmente, non sempre le attese dei candidati hanno coinciso con le aspettative dei commissari; è stato, tuttavia evidente che tali aspettative risultavano fondate non su asettici e alienanti obiettivi di prestazione, né su un’idea di progettualità scolastica teorica e astratta, ma sulla volontà di definire, insieme ai futuri insegnanti, una comunità educante creativa, preparata, versatile e, soprattutto, pronta a prodigarsi ampiamente per edificare una scuola degna delle generazioni future; se c’è stata acribia negli esami, essa era dettata da tale senso di deontologia e di giustizia nel confronti del delicato compito dei docenti.

Se, dunque, gli studenti delle nostre scuole verranno infiammati da vivo desiderio di conoscenza, se saranno guidati ad essere sempre più autonomi costruttori del proprio futuro, se sapranno guardare all’Umanità quale orizzonte, limite e obiettivo delle loro scelte, saranno appunto essi stessi a rivelare che le Commissioni siano riuscite nel loro intento.

Ci auguriamo che sia così.

Agostino De Magistro

Stampa

Concorso STEM Orale e TFA Sostegno? Preparati con CFIScuola