Concorso 2018, si assuma a livello nazionale. Lettera

ipsef

item-thumbnail

Inviato Chiara Modica – Salve, sono una precaria della scuola con più di tre annualità di servizio, giá abilitata su materia e specializzata sul sostegno nel 2018 con procedure selettive con tre prove per l’accesso.

Ho partecipato al concorso 2018 purtroppo in una regione per cui non sarebbe dovuto nemmeno esser bandito un concorso aperto peraltro ai docenti di ruolo, regione ahimè con graduatorie piene che bloccheranno per anni noi tutti.

Mi sento profondamente lesa, si svuotassero tutte le graduatorie, smistando in altre regioni con posti vacanti su base volontaria coloro i quali si ritrovano in regioni a corto di posti. Si fornissero solo canali equi e di merito per le prossime assunzioni, come concorsi pubblici selettivi aperti a tutti. Premiare il non merito è un paradosso.
Si richieda lo smistamento dei vincitori di concorso 2018 su base volontaria in regioni con posti vacanti, data l’emergenza cattedre vuote e graduatorie esaurite nelle regioni del nord. Chiediamo equità!

Versione stampabile
anief banner
soloformazione