Assunzione docenti concorso 2018 entro il 31 dicembre. 10mila posti circa

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Sono circa 10mila i posti che si cercherà di recuperare dopo il flop delle assunzioni 2018/19 che hanno visto ben 32mila posti rimasti liberi senza poterli assegnare per mancanza di docenti. Le GaE sono svuotate in molte aree del paese e per i concorso 2018 le operazioni non sono dovunque terminate.

Il DM (n. 579/2018) di assegnazione dei contingenti di nomina in ruolo aveva fissato al 31/08/2018 il termine entro cui dovevano essere pubblicate le graduatorie (GMRE) del concorso 2018, al fine di essere utilizzate per le immissioni in ruolo a.s. 2018/19.

Il Miur, nel corso di un’informativa sindacale, aveva comunicato la volontà di prorogare il suddetto termine al 31/12/2018, in modo da poter proseguire nelle operazioni di assunzione dei docenti destinati al FIT. Tale decisione è scaturita sia dai numerosissimi posti non assegnati in ruolo sia dalle proteste dei docenti interessati. L’Amministrazione aveva annunciato l’emanazione di un apposito decreto.

Il decreto (DM 631/2018) è stato trasmesso con nota n. 42322 del 26-09-2018.

Proroga al 31/12

Il DM 631/2018, dunque,  dispone che le graduatorie non pubblicate entro il 31 agosto 2018, ma comunque pubblicate entro il 31 dicembre 2018, vengano utilizzate per l’individuazione degli aspiranti collocati in posizione utile rispetto ai posti residuati dalle operazioni di immissione in ruolo sia da GM 2016, compresi gli elenchi aggiuntivi, che da GaE.

I docenti inseriti nelle GMRE pubblicate entro il 31 dicembre, pertanto, possono essere ammessi al percorso annuale FIT, fermo restando la disponibilità di posti non assegnati alle GaE e alle GM 2016.

Il percorso (e quindi la supplenza annuale – vedi di seguito) inizierà il prossimo anno scolastico.

Nomina giuridica ed economica

La scelta dell’ambito ha decorrenza giuridica ed economica a partire dall’anno scolastico 2019/20. I docenti ammessi al percorso annuale FIT, infatti, sono titolari di contratto di supplenza annuale sia per le condizioni giuridiche che economiche. Il contratto, conseguentemente, non può che partire sia giuridicamente che economicamente il prossimo 1° settembre.

Scelta dell’ambito e accantonamento posti

Gli aspiranti in posizione utile per l’ammissione al percorso annuale FIT scelgono, in ordine di punteggio e secondo i posti disponibili, l’ambito territoriale cui essere assegnati per svolgere le attività scolastiche relative al predetto percorso.

I posti degli ambiti, scelti dai “docenti FIT”, sono pertanto accantonati e resi indisponibili per le operazioni di mobilità e di immissione in ruolo per l’anno scolastico 2019/20, durante il quale i predetti docenti svolgeranno il percorso FIT

Modalità e tempistica scelta ambito

E’ compito dei Direttori degli uffici scolastici regionali  emanare
tempestivamente apposito decreto recante termini e modalità per la scelta degli ambiti.

DM 631 del 25-09-2018

MIUR-42322.26-09-2018

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione