Concorso 2018 per abilitati: ancora una volta tabella titoli mette i docenti gli uni contro gli altri. Lettera

WhatsApp
Telegram

Insegnante Marisa Franco – Grandi annunci, grandi attese! Entro il 2017 il bando per il nuovo transitorio che immetterà in ruolo i docenti abilitati, andando a sanare l’impasse del precariato storico.

Ebbene, da ieri circola una presunta o probabile tabella titoli, che, se confermata dall’uscita prossima del bando, sta già mettendo e metterà, ancora una volta, in subbuglio la già divisa sacca dei precari, l’un contro l’altro armati.

I social pullulano di considerazioni, indignazioni, maledizioni, direi a ragione: servizio sostegno, aspecifico, continuativo, dottori di ricerca, Tfa, Pas… Scusate, ma cosa vi aspettavate da un partito e una classe politica che hanno fatto della sperequazione e disuguaglianza il proprio credo?

Concorso a tutti i costi. Secondo voi  questi politici sarebbero stati capaci di applicare, in un concorso, le regole delle pari opportunità, quelle che si applicano, ad esempio, nello sport, o in qualsiasi ambito di una società civile? Nooo

Concorso, per loro, è selezionare già prima della partenza, in base a criteri da loro ritenuti, a priori, più meritevoli, continuando a creare crepe e operando la politica del divide et impera, quella con cui in questi anni ci hanno messo il cappio al collo, mi riferisco non soltanto ai precari ma, ahimè, a tutta la classe docente.

E allora sapete cosa dico? Che nel paese delle ingiustizie io non voglio starci e che il concorso se lo facciano loro!!!

Loro che invece di strada spianata ne hanno, eccome se ne hanno, in un paese in cui si vuol fare della Scuola Italiana, la più importante istituzione, perché dà forma al futuro, (quella che ci invidiano in tutto il mondo), si vuol fare: il Paese dei Balocchi.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia ti offre il suo supporto per la Preparazione ai Concorsi scuola ed aumentare il punteggio per le graduatorie GPS