Concorso 2018 e 24 CFU. Nota Miur per acquisirli in Conservatori e Accademie (AFAM)

Stampa

Per il concorso 2018 per la scuola secondaria destinato ai docenti in possesso di laurea che consente l’accesso all’insegnamento, chiarimenti Miur per l’acquisizione dei “24 crediti formativi accademici” di cui all’art. 5 lett. b) del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59 e art. 3 del decreto   Ministeriale n. 616/2017.

Sulla certificazione “unica” atta all’assolvimento dell’acquisizione dei “24 CFA/CFU” e limite dei costi.

Il candidato dovrà produrre una certificazione attestante il raggiungimento dei 24 CFA/CFU; detta certificazione dovrà essere rilasciata esclusivamente dall’Istituzione presso la quale gli stessi sono stati acquisiti.

Nel caso di competenze acquisite nel corso del curriculum precedente dello studente, la suddetta certificazione dovrà comunque essere presentata in un unico documento che verrà rilasciato dall’Istituzione che per ultima in ordine di tempo ha erogato le attività formative richieste.

Valutazione dei crediti conseguiti in precedenza

Si precisa che i crediti conseguiti nei SAD/SSD indicati dal D.M. 616/2017 non sono automaticamente attestabili come validi per il percorso formativo in parola. Tale validità dipende, infatti, dagli specifici obiettivi formativi e dal contenuto delle attività formative svolte.
L’attribuzione dello specifico SAD è attestata dalle Istituzioni AFAM presso cui l’esame è stato sostenuto.

Sul semestre aggiuntivo

Il semestre aggiuntivo è riconosciuto agli studenti iscritti a un corso accademico triennale e biennale delle Istituzioni AFAM che facciano domanda per acquisire totalmente o anche parzialmente i 24 CFA come crediti aggiuntivi e non curriculari. Tale estensione di durata del corso di studio può avvenire una sola volta nella carriera dello studente. In particolare, se uno studente non completa il percorso per l’acquisizione dei 24 CFA nei tempi previsti e richiede una nuova iscrizione a tale percorso, non usufruisce di alcun ulteriore allungamento della durata normale del proprio corso di studi.
Qualora studenti iscritti al percorso formativo per l’acquisizione dei 24 CFA concludano il proprio corso di studi, con la discussione della tesi, prima del completamento dell’acquisizione dei 24 CFA, potranno completare tale acquisizione secondo le disposizioni regolamentari delle singole Istituzioni AFAM.

le attività formative create ad hoc  per il percorso di acquisizione dei 24 CFA possono essere inserite nel piano di studi del corso accademico triennale e biennale di ciascuno studente quali attività a libera scelta del medesimo (purché coerenti con il progetto formativo) oppure attraverso la presentazione di un piano di studi individuale (purché coerente con l’ordinamento del corso di studio).

Non si ritiene possano introdursi limitazioni numeriche all’accesso degli aspiranti candidati.

La nota

Concorso a cattedra 2018. Aggiornamenti sui 24 CFU: decreto, programmi da studiare, costi, come acquisirli

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata