Concorso 2016 : la graduatoria Infanzia e Primaria non può avere validità limitata !

Stampa

Comitato Idonei Infanzia e Primaria – Sappiamo benissimo che un anno di proroga non solo equivale ad un contentino ma non da nemmeno garanzie per l’assunzione di noi tutti!

Si parla tanto di “spending review” questa è un ottima occasione per utilizzare al meglio le risorse umane e finanziarie a disposizione e già preparate, garantendo una graduatoria permanente per noi IDONEI INFANZIA E PRIMARIA che abbiamo dimostrato di avere le competenze necessarie, risorse preziose per entrare in ruolo! Gli idonei infanzia e primaria del concorso 2016, aspettano ancora le garanzie per entrare in ruolo. Non chiedono niente piu’ di quello per cui hanno tanto studiato, cioe’ il ruolo. Il concorso 2016 non dimentichiamocelo,e’ stato un concorso con prove difficili e selettive, difficoltà a livello pratico e psicologico. Alto il numero di bocciati, quindi chi e’ riuscito a superare tutte le prove va assunto. Le graduatorie vanno esaurite. Vogliamo l’assunzione di tutti gli IDONEI fino all’ultimo NON UNO DI MENO . Dietro questo concorso ci sono tanti sacrifici, studio, lacrime.Non e’ possibile una disparita’ di trattamento tra nord a sud. Non è possibile una disparità di trattamento tra il concorso precedente e il nostro . Mentre al nord saranno tutti assunti perche’ ci sono piu’ posti, al sud tanti, in 4 anni che durera’ in graduatoria, (che poi non sono più quattro perché già uno è trascorso), rimarranno fuori. Chiediamo che la nostra voce sia ascoltata. La garanzia scritta di quanto è giusto darci. Non ci arrenderemo. Siamo tutti uguali.Tutti dobbiamo essere assunti NON UNO DI MENO!

Intervengano, pertanto, le forze politiche e i sindacati affinché accanto ad un 334/ter sia chiaro debba andare di pari passo l’assunzione di tutti e lo vogliamo nero su bianco .

Comitato Idonei Infanzia e Primaria
Il Presidente
Vittoria Morisani

Stampa

Aggiornamento Ata: Puoi migliorare il tuo punteggio in tempi rapidi: corso di dattilografia a soli 99 euro. Contatta Eurosofia