Concorso 2016, idonei infanzia oltre il 10%: chiediamo piano assunzioni base nazionale e proroga vigenza GM

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Gli idonei al concorso 2016 per la scuola dell’infanzia, così come quelli per la primaria, non hanno possibilità di essere assunti se collocati oltre il 10% di idonei, come stabilito dalla legge n. 107/2015.

Diversa, invece, la situazione dei colleghi della scuola secondaria di I e II grado che, pur collocandosi oltre il predetto limite del 10% di idonei, possono essere assunti, qualora sia esaurita la graduatoria di merito di riferimento, compresi gli idonei rientranti nel succitato 10%. Ciò grazie alle misure del decreto legislativo n. 59/2017 recante norme sul nuovo sistema di formazione e reclutamento dei docenti della scuola secondaria.

I docenti dell’infanzia, che si trovano nella suddetta situazione e che si sono già costituiti nel “Movimento degli idonei fantasma infanzia 2016” hanno fatto sentire nuovamente la loro voce su meridionews.it, denunciando la disparità di trattamento loro riservata e chiedendo un piano di assunzioni su base nazionale e una proroga alla validità triennale della graduatoria di merito.

Sulla vicenda, sempre su  meridionews.it, è intervenuta Maria Grazia Pistorino, segretaria generale della Flc Cgil, la quale ha così affermato:

Questa disparità di trattamento, tra primaria e infanzia con primo e secondo grado è evidentemente illegittima. È un problema che non può essere risolto dal singolo ufficio scolastico o dal provveditorato, ma solo dal ministero.” 

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare