Concorsi straordinario e ordinario banditi entro poche settimane, a dirlo il Ministro

di redazione

item-thumbnail

Durante un question time alla Camera appena conclusosi, il Ministro dell’istruzione ha annunciato che i concorsi a cattedra saranno banditi in tempi molto brevi.

Il Ministro Azzolina ha dato quella che è una scansione di massima delle procedure concorsuali in attesa: concorso ordinario, concorso straordinario per la secondaria e il concorso per Infanzia e Primaria.

Ha esordito ricordando il suo impegno a che nelle scuole non manchi la continuità didattica per gli studenti, coprendo quanti più posti possibili con docenti di ruolo e diminuendo il precariato.

I bandi e i decreti, secondo quanto affermato dal Ministro che ha confermato l’anticipazione di Orizzonte Scuola, sono stati inviati al CSPI dopo l’incontro con i sindacati.

All’esame dell’organo collegiale in questione di carattere nazionale, ci sono gli schemi di decreto dei concorsi, oltre a quello per i titoli valutabili.

Per quanto riguarda la tempistica, il Ministro ha affermato che si adopererà perché il CSPI si esprima in tempi ragionevoli per avviare i concorsi.

Ha, infine, confermato che il concorso straordinario e ordinario saranno banditi contestualmente.

Preparati al concorso con il corso di Orizzonte Scuola per rientrare nei 24mila posti disponibili

Concorso a cattedra ordinario secondaria di I e II grado online

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione