Concorsi straordinari, perché escludere i docenti con servizio nelle paritarie? Lettera

Stampa
ex

Inviato da Monica Cattarin* – Prendo visione della lettera, datata 4 agosto, di quel gruppo di docenti (deduco dallo scritto siano insegnanti di scuola primaria o dell’infanzia) che lamentano esclusione dal concorso straordinario per non avere i tre anni di servizio (perché proprio TRE mi domando…) negli ultimi otto (perché proprio OTTO mi domando…) in scuola statale ;

anche per il concorso straordinario per scuole di primo e secondo grado vige questa assurda limitazione ma soprattutto vige l’ESCLUSIONE di tutti quelli che come me hanno lavorato nel passato presso scuola statale ma prevalentemente in scuola paritaria (in questi fatidici ultimi otto anni) e che quindi non potranno accedere a questo concorso solo perchè ultimamente non hanno servizio in statale ; come se fossimo appunto insegnanti di serie B oppure appartenenti ad un altro pianeta!! Quando la legge equipara e lo sappiamo (ma solo sulla carta evidentemente!!) scuole pubbliche e paritarie. Questa è una palese discriminazione!

Noi lavoriamo al pari dei colleghi della pubblica, abbiamo contratti di lavoro che retribuiscono , a parità di prestazione, stipendi più bassi, rendiamo un servizio pubblico a tutti gli effetti eppure siamo dimenticati o ricordati a denti stretti solo per l’accesso al Pas dove pagando fior fiore di quattrini ci lasciano il contentino di poterci iscrivere oppure l’accesso al concorso ordinario nonostante anni di esperienza lavorativa maturata in campo!!

I concorsi ordinari lasciamoli ai laureati di primo pelo e con i 24 Cfu (a proposito …ho conseguito pure i 24 Cfu ..giusto per non farmi mancare nulla!) ma l’idea di essere esclusa dal concorso straordinario solo per non aver lavorato negli ULTIMI tre anni in scuola statale mi stizzisce…” i docenti…TUTTI i docenti che non siano abilitati devono poter avere la possibilità di concorrere in egual modo ad un concorso che sembra debba consentire il reclutamento per quei tanto agognati, necessari e garantiti posti a ruolo di cui si va parlando da un bel pò di tempo!

*“ Firmato: una docente delusa che si aggrega alle tante voci che chiedono equità di trattamento tra scuola statale e paritaria!( Sono entrambe scuole pubbliche!)”

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!