Concorsi statali, non più del 20% di idonei con la riforma Madia

WhatsApp
Telegram

Il decreto Madia cambia il sistema di reclutamento per gli statali.

Viene  riformato il Testo Unico del pubblico impiego,  dall’accento sulle piante organiche si passa ai fabbisogni, in base a piani triennali.

Nelle selezioni resterà la possibilità di individuare idonei ma, stando alla bozza del decreto in circolazione, “in numero non superiore al venti per cento dei posti messi a concorso”. Nel passato, invece, spesso la lista degli idonei è stata molto più lunga di quella dei vincitori.

WhatsApp
Telegram

Adempimenti dei Dirigenti scolastici per l’avvio del nuovo anno scolastico: scarica o acquista il nuovo numero della rivista per Dirigenti, vicepresidi, collaboratori del DS e figure di staff