Concorsi scuola, sindacati: mai più commissari senza esonero dal servizio

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Concorsi scuola: 3 sicuri, più forse un quarto. L’anno scolastico 2019/20 sarà all’insegna delle procedure per il reclutamento. 

Concorsi scuola: forse 4

Al concorso ordinario infanzia e primaria (già autorizzati 16.959 posti in due anni), concorso ordinario secondaria, concorso straordinario per docenti con tre anni di servizio negli ultimi otto nella scuola statale dj cui uno specifico, potrebbe aggiungersi lo straordinario bis per infanzia e primaria per docenti con un anno di servizio nella scuola statale, paritaria o sezioni primavera.

Organizzazione da parte degli USR

Quattro concorsi che impegneranno a livello organizzativo gli USR, alla ricerca di docenti che assumano l’incarico di commissari.

E’ stato uno dei punti deboli degli ultimi concorsi. Difficoltà nella composizione della commissione, continue dimissioni, intoppi burocratici hanno rallentato le procedure. Al punto che un concorso “veloce” come quello per i docenti abilitati bandito il 1° febbraio 2018 per le assunzioni dell’a.s. 2018/19 ha invece ancora qualche procedura in corso.

Quali sono i problemi dei commissari

Innanzitutto il fatto che l’incarico, da espletare spesso sedi distanti da quella di servizio, non contempli l’esonero dal servizio.

E dunque la commissione è costretta a trovare un equilibrio tra gli impegni professionali di ciascuno, come se ci si potesse dedicare al concorso “nel tempo libero”.

Secondo e grave problema, la retribuzione. Sebbene ci sia stato un aumento a partire dai concorsi 2016, esso comunque non è allettante per una fetta ampia di docenti che – calcolando l’impegno richiesto – ritengono inadeguato il riconoscimento.

Terzo: la responsabilità. I commissari vengono chiamati ad elaborare la griglia di valutazione, nonché  a controllare i titoli dei candidati.

Sindacati: docenti devono avere esonero dal servizio

E’ questa una delle richieste dei sindacati, espressa in occasione dell’incontro al Miur per il concorso ordinario infanzia e primaria.

Al momento l’amministrazione ha risposto solo sul terzo punto, quello delle responsabilità, preannunciando la formulazione di un Vademecum del Commissario con una raccolta di indicazione operative.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione