Concorso scuola secondaria 2024, prova orale in 45 minuti: non più di metà per la lezione simulata. Si supera con almeno 70/100

WhatsApp
Telegram

Prova orale del concorso 2024 per la scuola secondaria bandito con DDG n. 2575/2023: in cosa consiste, come si svolge e chi predispone le tracce.

I posti a disposizione sono

La prova orale del concorso scuola secondaria

Sono ammessi a sostenere la prova orale esclusivamente i candidati che hanno superato la prova scritta con almeno 70/100.

A breve i candidati potranno visualizzare la prova svolta nella propria area riservata di Concorsi e procedure selettive.

Le caratteristiche della prova orale

  • nell’Allegato A sono individuate le classi di concorso per le quali è svolta, nell’ambito della prova orale, la prova pratica e sono definiti i criteri di predisposizione da parte delle commissioni e le tempistiche di svolgimento (la durata della prova pratica è a parte rispetto al colloquio)
  • ha una durata massima complessiva di 45 minuti, salvo nei casi in cui è previsto lo svolgimento della prova pratica (come detto sopra) e fermi restando gli eventuali tempi aggiuntivi e gli ausili di cui all’articolo 20 della L. 104/92 e al DM 9 novembre 2021;
  • per i posti comuni, è volta ad accertare le conoscenze e le competenze sulla disciplina della classe di concorso di partecipazione e le competenze didattiche generali, nonché la relativa capacità di progettazione didattica efficace, anche con riferimento all’uso didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali, finalizzato al raggiungimento degli obiettivi previsti dagli ordinamenti didattici vigenti;
  • per i posti di sostegno, valuta la competenza del candidato nelle attività di sostegno all’alunno con disabilità volte alla definizione di ambienti di apprendimento, alla progettazione didattica e curricolare, al fine di garantire l’inclusione e il raggiungimento di obiettivi adeguati alle possibili potenzialità e alle differenti tipologie di disabilità, anche mediante l’impiego didattico delle tecnologie e dei dispositivi elettronici multimediali;
  • per i posti comuni e di sostegno, nel corso della prova orale, si svolge anche un apposito test didattico specifico, consistente in una lezione simulata;
  • per i posti comuni e di sostegno valuta inoltre la capacità di comprensione e conversazione in lingua inglese, almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue, ad eccezione dei candidati per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02 per la lingua inglese;
  • per le classi di concorso A-24, A-25 e B-02 è condotta nella lingua straniera oggetto di insegnamento;

La parte relativa alla lezione simulata non può superare la metà della durata complessiva della prova per ciascun candidato.

Predisposizione domande/tracce e sorteggio

La prova prevede un colloquio e un lezione simulata e le domande e le tracce della prova sono predisposte da ciascuna commissione in numero pari a tre volte quello dei candidati ammessi alla prova medesima.

Ciascun candidato estrae:

  • le domande disciplinari per il colloquio all’inizio della prova;
  • la traccia da sviluppare per svolgere la lezione simulata  24 ore prima dell’orario programmato per la propria prova.

Le tracce estratte sono escluse dai successivi sorteggi.

Programmi prova orale

La prova verte, per i posti comuni e di sostegno, sui programmi di cui all’Allegato A.

Valutazione e superamento prova

La prova è valutata:

  • sulla base dei quadri di riferimento per la valutazione della prova orale, redatti dalla prevista Commissione Nazionale e pubblicati sul sito del Ministero almeno dieci giorni prima dello svolgimento delle rispettive prove;
  • al massimo 100 punti.

La  prova è superata dai candidati che conseguono un punteggio di almeno 70 punti. 

Il risultato sarà comunicato dalla Commissione a conclusione di ciascuna sessione di prova, attraverso il Portale Unico del Reclutamento.

Nei casi in cui si svolga anche la prova pratica:

  • la commissione ha a disposizione 100 punti per il colloquio e 100 punti per la prova pratica;
  • il punteggio complessivo è dato dalla media aritmetica delle rispettive valutazioni;
  • la prova è superata dai candidati che conseguono un punteggio di almeno 70 punti (frutto della suddetta media).

Riguardo all’ultimo punto, evidenziamo che la prova può essere superata anche nel caso in cui nella prova pratica o nel colloquio si consegua un voto inferiore a 70 punti. Nel DM, infatti, è disposto che la prova è superata dai candidati che conseguono un punteggio complessivo minimo di 70 punti. Così, ad esempio, la prova può essere superata conseguendo 60 p. nella prova pratica e 80 p. al colloquio (o viceversa).

Vuoi prepararti con noi?

Prova orale concorso docenti: come affrontarla in maniera efficace. Con esempi – LIVE. Solo 59 EURO

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri