Concorsi scuola secondaria, 24 CFU: chi li deve pagare

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I 24 CFU  nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche sono requisito di accesso al concorso ordinario ma importanti anche per il concorso straordinario. 

Concorso straordinario

N.B. Quanto indicato nell’articolo fa riferimento al decreto scuola pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 30 ottobre 2019; il testo potrà ancora subìre modifiche nel corso dell’iter parlamentare prima della trasformazione in legge entro 60 giorni.

Vincitori

Tutti docenti che saranno assunti (24.000) con il concorso straordinario o che tramite questa procedura acquisiranno l’abilitazione, dovranno avere i 24 CFU.

Il decreto scuola afferma che per i vincitori del concorso (24.000) i 24 CFU saranno con oneri a carico dello Stato.

Questa procedura – si calcola 500 euro per ogni docente- costerà allo Stato quattro milioni di euro per ciascuno degli anni 2020, 2021, 2022. Cifra che potrà abbassarsi se le assunzioni in ruolo non verranno completate nei tre anni programmati.

Idonei per l’abilitazione

I docenti con servizio nella statale che non rientrano tra i 24.000 e i docenti con servizio nella paritaria, che avranno conseguito 7/10 alla prova computer based, dovranno invece acquisire i 24 CFU “senza oneri a carico della finanza pubblica“. Pertanto questi ultimi dovranno provvedere da sè al conseguimento dei 24 CFU.

Le disposizioni si trovano nel decreto scuola, art. 1 comma 13 lettere a) e c).

Preparati al concorso con il corso di Orizzonte Scuola per rientrare nei 24mila posti disponibili

Concorso ordinario

I 24 CFU sono requisito di accesso per chi ha la laurea (con esami o CFU validi per l’accesso alla classe di concorso).

I 24 CFU sono a pagamento (calmierati a max 500 euro nelle università statali). Possono essere acquisiti in forma curricolare, aggiuntiva o extra curricolare.

Chi è esonerato dal conseguimento dei 24 CFU per il concorso ordinario

  • chi è in possesso dell’abilitazione specifica sulla classe di concorso per la quale si partecipa
  • chi è in possesso di abilitazione per altra classe di concorso o per
    altro grado di istruzione, fermo restando il possesso del titolo di accesso (laurea) alla classe di concorso ai sensi della normativa vigente.
  • i diplomati ITP (fino al 2024/25)

Preparazione al concorso ordinario secondaria I e II grado

 

Versione stampabile
soloformazione