Concorsi scuola, Pittoni (Lega): “Nessuno ha mai chiesto sanatorie, i grillini esultano per un successo inesistente”

Stampa

“Dopo essersi inventati un rischio inesistente, la sanatoria dei docenti che nessuno ha mai chiesto, i grillini ora esultano per un successo pure questo inesistente: la cancellazione di suddetta sanatoria dal Piano nazionale di rilancio e resilienza (PNRR)”.

Così il senatore Mario Pittoni, responsabile Scuola della Lega e vicepresidente della commissione Cultura a palazzo Madama.

Recovery Plan, reclutamento docenti: scompare la semplificazione dei concorsi. Ecco cosa è cambiato. TESTO [VIDEO GUIDA E PDF UFFICIALE]

“Ricordo – spiega Pittoni – che per quanto riguarda il futuro degli insegnanti fanno fede le condizioni presenti nel parere sul PNRR espresso dalla commissione Cultura al Senato, che parlano di restituzione di “centralità e continuità alla figura del docente mettendo fine alla sarabanda di precari e supplenti, prevedendo una riforma delle modalità di reclutamento, inclusi i meccanismi concorsuali, che riattivi i percorsi abilitanti; valorizzare la figura professionale del docente anche attraverso un indispensabile aumento retributivo per gli insegnanti e una progressione di carriera correlata all’assunzione crescente di responsabilità e alle valutazioni di merito”

Stampa

Il 28 maggio partecipa alla Tavola rotonda “Memoria e legalità. Giovani e scuola in cammino per non dimenticare”