Immissioni in ruolo, rischio ritardi per molte classi di concorso. Parte straordinario BIS, ma mancano ancora graduatorie dei concorsi già svolti

WhatsApp
Telegram

Concorsi scuola: una macchina organizzativa imponente, alla quale partecipano il Ministero, gli Uffici Scolastici regionali, le scuole, i docenti delle commissioni. Questi ultimi chiamati a svolgere l’incarico senza esonero dal servizio, spetto in provincia diversa dalla propria, in periodi di sovrapposizione con numerosi altri impegni. Alcune procedure proseguono spedite, altre a rilento. Alcune sembrano “disperse”.

Tocchiamo, in questo articolo, un aspetto dei concorsi dei quali si parla poco.

Ossia quelle procedure avviate contemporaneamente alle altre classi di concorso, ma mai arrivate a concretizzarsi in una graduatoria di merito. Superati tutti i limiti ragionevoli per giustificare i ritardi.

Concorso straordinario numero uno: recuperate immissioni in ruolo per graduatorie pubblicate entro il 31 gennaio 2022

Nel corso dell’anno scolastico il Parlamento è intervenuto due volte, per “salvare” le immissioni in ruolo dei vincitori del concorso straordinario numero uno, indetto con DD n. 510 del 23 aprile 2020, svolto in piena emergenza pandemica e per il quale i commissari hanno avuto la possibilità di collegarsi anche da remoto per la correzione delle prove.

Un primo provvedimento di recupero era stato inserito nella Legge di Bilancio 2022, e le nomine si sono concluse entro il 15 febbraio 2022.

Come avevamo avuto modo di sottolineare la data del 30 novembre 2021 – non corrispondente ad alcuna scadenza stringente per operazioni relative al personale scolastico – poteva essere considerata arbitraria e non risolveva tutte le problematiche, essendoci graduatorie pubblicate anche successivamente.

Un nuovo intervento è dunque previsto nel Decreto Milleproroghe 2022:

3-sexies. All’articolo 59, comma 9-ter, del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge
23 luglio 2021, n. 106, le parole: « 15 febbraio 2022 » sono sostituite dalle seguenti: « 15 marzo 2022 » e le parole: « 30 novembre 2021 » sono sostituite dalle seguenti: « 31 gennaio 2022 »”

Entro il 15 marzo 2022 gli Uffici Scolastici hanno dunque disposto le nomine in ruolo da graduatorie del concorso straordinario 2020 pubblicate dopo il 31 agosto 2021 ed entro il 31 gennaio 2022, se c’erano ancora posti disponibili da assegnare per le relative classi di concorso.

I docenti saranno assunti con nomina giuridica ed economica dal 1° settembre 2022.

Procedure del concorso straordinario uno ancora non concluse

Nonostante questi interventi, ci vengono segnalate altre procedure non concluse del concorso straordinario uno. In particolare citiamo AM56 Lazio e Sardegna

Procedure del concorso STEM 1 ancora non concluse

Analogamente, anche per il concorso STEM 1  bandito con DD n. 826 dell’11 giugno 2021 ci sono ancora procedure non concluse. vedi TABELLA

Procedure del concorso ordinario 2020 che non potranno concludersi in tempo per le immissioni in ruolo 2022

Anche per il concorso ordinario, a fronte di classi di concorso per le quali sono già state pubblicate le graduatorie e tante altre per le quali si farà in tempo entro il 20 luglio (data ultima per lo scioglimento della riserva in GPS prima fascia) o comunque in tempo per le assunzioni a tempo indeterminato, ce ne sono alcune per le quali non sono state ancora calendarizzate prova pratica e orale e si rischia concretamente di non fare in tempo.

Posti vuoti

Ci saranno ancora posti vuoti nelle assunzioni 2022/23? Speriamo di no, sarebbe una grossa vittoria.

Concorsi scuola: l’obiettivo è avere le graduatorie entro il 20 luglio e comunque in tempo utile per le immissioni in ruolo 2022

WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Ultimi posti disponibili per partecipare all’incontro: “PNRR, Start-up per dirigenti scolastici – Attuazione delle linee di investimento”