Concorsi scuola, Fioramonti: chi vince rimarrà per almeno cinque anni nella scuola di assunzione. Sì a bonus affitti e spesa

Concorso straordinario e ordinario: saranno banditi nei primi mesi del 2020 e le prime assunzioni scatteranno dal 1° settembre 2020. Insieme al vincolo quinquennale di permanenza nella scuola di assunzione.

Lorenzo Fioramonti, oggi a Venezia, incontrando i rettori aderenti alla Venice International University ha affermato “Nel decreto-scuola varato alla Camera, ed ora al Senato, abbiamo già inserito un articolo sulla continuità didattica: tutti coloro che vinceranno il concorso ordinario e straordinario dovranno rimanere presso la sede di inserimento per almeno cinque anni”.

Aggiungendo  “Bisogna dare la possibilità di introdurre dei meccanismi che
già sono possibili con l’attuale normativa come i bonus per gli affitti e i buoni per fare la spesa. Una diversità di strumenti in ambito regionale perché il servizio sia unico nazionale e non ci sia una scuola regionalizzata”.

“Ho sempre detto chiaramente che capisco benissimo le
richieste e anche le necessità di tante regioni italiane di avere continuità didattica – ha concluso Fioramonti  – Di avere un ceto di insegnanti che sia regolare sul territorio e che si tenga conto anche della diversità dei costi della vita sul territorio, che possono essere rimodulati sotto questo punto di
vista”.

I docenti avranno blocco mobilità per cinque anni. A chi si applica il vincolo

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste