Concorsi scuola e meno burocrazia: le prime priorità su cui deve lavorare Patrizio Bianchi. Il sondaggio di Orizzonte Scuola

Stampa

In base ai primi risultati del sondaggio di Orizzonte Scuola, le priorità su cui il nuovo Ministro dell’Istruzione dovrà concentrarsi sono il reclutamento e i concorsi scuola e la sburocratizzazione. Molto richiesta anche un’innovazione della didattica e degli ambienti di apprendimento.

Quale deve essere la priorità di Bianchi nella sua azione di governo per l’Istruzione? Orizzonte Scuola lancia un sondaggio chiedendo un parere ai propri utenti. E dai primi risultati emergono già con chiarezza su quali temi dovrà prestare attenzione il nuovo Ministro.

Al momento, hanno risposto al sondaggio oltre 5000 utenti e come si può vedere, i punti chiave sono diversi: al momento, circa il 40% degli utenti vuole che Bianchi punti sul reclutamento e sui concorsi scuola. Ricordiamo che lo stesso Bianchi, come abbiamo già riportato, vorrebbe puntare su 120 mila assunzioni di docenti.

 

 

Ma gli utenti sembrano già avere le idee chiare anche su un altro aspetto: per quasi il 23% una priorità è quella di sburocratizzare la scuola.

Più staccato ma piuttosto richiesto anche il tema dell’innovazione delle metodologie didattiche e degli ambienti di apprendimento: al momento quasi il 17% di utenti ha indicato questa priorità.

VOTA IL SONDAGGIO

 

 

Maturità, cattedre vuote, concorsi docenti e il Recovery plan: le priorità per la scuola sul tavolo di Bianchi

Governo Draghi, Patrizio Bianchi è il nuovo ministro dell’Istruzione. Le sue prime parole a Orizzonte Scuola. Il profilo [VIDEO]

 

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur