Concorsi scuola, è M5S contro Lega. Floridia: “Mi batterò perché prevalga il merito”. Pittoni: “No ai docenti precari a vita”

La crepa è piuttosto evidente all’interno della maggioranza di Governo e proviene dai “soliti” due poli opposti che si attraggono, sempre, negativamente. Da un lato il Movimento Cinque Stelle, solo o quasi, contro la Lega. Il tema è quello del reclutamento dei docenti: i pentastellati vogliono proseguire con i concorsi ordinari, l’unica strada che porta al merito a loro modo di vedere. Dall’altro lato la Lega che spinge sul concorso per titoli e servizi, una procedura per stabilizzare i precari storici. In mezzo ci sono alleati di governo inaspettati e forze di opposizione che completano lo scacchiere.