Concorsi scuola: dove si svolgono le prove. Indicazioni nei bandi, ma ancora niente date

Stampa

Concorsi scuola: quattro le procedure aperte, ma ancora niente date per lo svolgimento delle prove. Ecco dove sono previste, secondo i bandi.

Il Ministero dell’istruzione, per alcune procedure concorsuali, ha indicato le aggregazioni territoriali ossia le procedure distinte per classi di concorso o tipologia di posto che sono state aggregate, per l’esiguità delle domande attese in relazione al numero dei posti a bando, a regione diversa da quella indicata nella domanda di partecipazione.

Le aggregazioni territoriali fanno si che alcuni aspiranti docenti debbano effettuare le prove concorsuali in una regione diversa da quella destinataria dell’istanza.

Concorso ordinario  infanzia e primaria (scadenza 31 luglio)

Il Decreto Dipartimentale n. 498 del 21 aprile 2020, ossia il Bando per il Concorso ordinario, per titoli ed esami, finalizzato al reclutamento del personale docente per i posti comuni e di sostegno della scuola dell’infanzia e primaria contiene 2 allegati:

Allegato 1 – Ripartizione posti
​​​​​​​Allegato 2 – Prospetto Aggregazioni

Per visualizzare i numeri della propria regione basta cliccare qui

Nell’allegato 2 è riportato il prospetto delle aggregazioni territoriali.

Concorso ordinario secondaria I e II grado (scadenza 31 luglio)

Allegato 1 – Prospetto Ripartizione Posti ​​​​​​​
Allegato 2 – Prospetto Aggregazioni

Concorso straordinario per il ruolo (scadenza 10 agosto)

Allegato A – Prospetto ripartizione posti
​​​​​​​Allegato B – prospetto aggregazioni

Perché è importante la scelta della regione

La regione scelta (tranne per la procedura straordinaria per l’abilitazione) sarà quella in cui si entrerà in ruolo per scorrimento della graduatoria di merito (solo vincitori per concorso straordinario ruolo e concorso ordinario secondaria, vincitori + 10% idonei per concorso infanzia e primaria).

La legge 159/2019 ha disposto che tutti i docenti che saranno assunti dal 1° settembre 2020 eccetto il personale di cui all’articolo 33, commi 3 e 6, della legge n. 104/92 sarà vincolato per almeno 5 anni alla scuola di assunzione.

Non si potrà richiedere né trasferimento, né assegnazione provvisoria né utilizzazione nè  supplenze conferite ai sensi dell’articolo 36 del CCNL 2007.

Concorsi scuola: si sceglie solo la regione. Provincia sarà assegnata per il ruolo, blocco cinque anni

Procedura straordinaria di abilitazione (scadenza 15 luglio)

Non ci sono posti a bando, la regione si sceglie unicamente ai fini dell’espletamento della prova scritta.

La regione scelta non ha alcuna ripercussione sulla validità dell’abilitazione, che sarà nazionale.

Che cosa sono le aggregazioni territoriali

Le aggregazioni territoriali confutano il principio della razionalizzazione della spesa pubblica. L’organizzazione di concorsi nazionali, indetti su base regionale, da parte dello Stato centrale di concerto con le Regioni per l’appunto, produce dei costi, tra i quali la retribuzione dei commissari d’esame.

Se si riducono le regioni nelle quali si svolgono le procedure concorsuali, diminuisce anche l’aggravio economico. L’aggregazione territoriale la si effettua se in una determinata regione c’è un numero ristretto di partecipanti; questi ultimi, invece di svolgere le prove del concorso nella propria regione destinataria dell’istanza, vengono assegnati all’ufficio scolastico regionale che sarà incaricato di gestire tutte le fasi della procedura concorsuale.

L’USR individuato quale responsabile dello svolgimento dell’intera procedura concorsuale provvederà all’approvazione delle graduatorie di merito sia della propria regione che delle ulteriori regioni indicate nell’allegato medesimo; naturalmente al termine del concorso.

Dove, concretamente, si svolgeranno le prove

In realtà non si sa ancora. Nella modifica al DD n. 510 del 23 aprile 2020, cioè il concorso straordinario per il ruolo, che sarà il primo ad essere espletato, troviamo

“qualora le condizioni generali epidemiologiche lo suggeriscano, lo svolgimento della prova scritta potrà avvenire in una regione diversa rispetto a quella corrispondente al posto per il quale il candidato ha presentato la propria domanda”

Un principio che potrà essere applicato anche agli altri concorsi, soprattutto se lo stato di emergenza dovesse essere prorogato.

Ricognizione aule informatiche entro il 20 luglio

Entro il 20 luglio dovrebbero pervenire le adesioni delle scuole che metteranno a disposizione le aule per lo svolgimento della prova.

CORSI DI PREPARAZIONE DI ORIZZONTE SCUOLA FORMAZIONE

Concorso ordinario secondaria

Concorso infanzia e primaria

Concorso straordinario per il ruolo

Stampa

Acquisisci le indispensabili competenze sulla Didattica digitale integrata. Eurosofia ha creato un ciclo formativo tecnico/pratico