Concorsi, oggi si riuniscono i sindacati. Potrebbero decidere per lo sciopero

Stampa

La rottura sindacati-Miur potrebbe finire con la proclamazione dello sciopero. Tanti i punti di disaccordo sui prossimi concorsi.

Sono state diverse le richieste fatte dai sindacati al ministero per i concorsi straordinario e ordinario, ma, come abbiamo evidenziato, sono arrivati tanti no. La tensione potrebbe quindi sfociare in uno sciopero. Oggi i sindacati si riuniscono e definiranno le azioni di proteste da mettere in campo.

Uno dei punti di rottura maggiori riguarda la pubblicazione delle batterie dei test, fortemente voluta dalle organizzazioni sindacali, per la quale però il ministero ha risposto negativamente. La batteria è prevista per la preselettiva dell’ordinario ma non per lo straordinario.

I sindacati hanno chiesto inoltre un tempo maggiore per i partecipanti alla procedura concorsuale per svolgere la prova, ma anche questa richiesta non è stata accolta. Il tempo a disposizione dei candidati resta di un minuto per quesito.

 

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia