Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Concorsi docenti PNRR, il bando della primavera 2024 prevederà più requisiti di accesso [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

“Per il prossimo concorso, quello del 2024, occorre quindi per forza l’integrazione dei 36 CFU per chi ne ha già 24?”

Si tratta di una delle domande giunte in diretta su OS TV nel corso del Question Time del 27 ottobre dedicato al concorso docenti PNRR, il primo della fase straordinaria.

A dare una risposta a tale quesito Sonia Cannas, esperta di normativa scolastica.

Non si tratta di una integrazione di CFU ma di un percorso abilitante”, chiarisce subito.

“Come titolo di accesso anche il concorso del 2024 prevedrà gli stessi requisiti del concorso in fase di avvio quest’anno“, aggiunge.

Coloro che accederanno con il titolo di studio e i 24 CFU e poi dovessero vincere il concorso – continua Cannas – firmeranno un contratto a tempo determinato e dopo faranno un percorso abilitante da 36 CFU“.

I concorsi 2023 – 2024 saranno due

La particolarità della fase transitoria PNRR è quella di prevedere due concorsi in breve tempo (naturalmente stiamo parlando in linea teorica, dal momento che non c’è ancora neanche il bando per il primo).  Uno è atteso più o meno da giugno e a fine ottobre non vede ancora la luce, sappiamo però che i Regolamenti hanno ricevuto l’ok da Bruxelles e il Ministro ha firmato i relativi decreti, per cui l’iter dovrebbe essere ormai avviato.

Il successivo concorso era stato previsto – secondo l’informativa fornita dai sindacati lo scorso luglio – nella primavera del 2024.

Questo perchè il requisito di accesso in più sarà il corso da 30 CFU, atteso in particolare da chi non ha laurea + 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022. Sarebbe previsto anche l’accesso con riserva qualora il corso da 30 CFU non fosse ancora completato.

Come detto, tutto da vedere. Le Università attendono infatti i decreti del Ministero, il Ministero attendeva Bruxelles per i Regolamenti dei concorsi, i candidati attendono di conoscere modalità di formazione e reclutamento per il 2023/24. Un argomento che è al momento è un punto debole, nella stasi completa che coinvolge le procedure concorsuali, nonostante i buoni risultati dell’ultima tornata.

ASCOLTA LA RISPOSTA DI SONIA CANNAS AL MINUTO 14:07

TUTTE LE RISPOSTE

 

Requisiti per i posti comuni scuola secondaria primo bando

  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + abilitazione per la specifica classe di concorso oppure
  • tre anni di servizio negli ultimi cinque, entro il termine di presentazione della domanda, svolti presso le scuole statali, anche non continuativi, di cui almeno uno specifico oppure
  • laurea coerente con la classe di concorso oggetto del concorso + 24 CFU conseguiti entro il 31 ottobre 2022

Gli ITP (tabella B del DPR 19/2016) possono accedere con

  • laurea di primo livello + abilitazione oppure
  • diploma di accesso alla classe di concorso (il requisito sarà in vigore fino al 31 dicembre 2024).

Concorso docenti procedura straordinaria: corso di preparazione con simulatore per la prova scritta. Prezzo lancio 150 euro

Per i posti di sostegno

diploma di specializzazione conseguito ai sensi del DM n. 249/2010 per il grado richiesto

Corso di preparazione

Titolo estero 

Chi è in possesso di titolo conseguito all’estero partecipa a pieno titolo se ha ricevuto il riconoscimento entro la data di scadenza per la presentazione della domanda, con riserva purché entro la data di presentazione della domanda abbia presentato domanda di riconoscimento.

Concorso docenti, BANDI saranno sia infanzia primaria che secondaria. 30.000 POSTI, sia comune che sostegno. Requisiti di accesso

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia