Concorsi docenti 2024: vale il Servizio Civile Universale, riserva del 15% dei posti. L’attestato è inconfondibile, dove si scarica e dove si allega

WhatsApp
Telegram

Servizio Civile Universale: valido ai fini della riserva dei posti, obbligatoria nei concorsi pubblici in seguito al decreto-legge 22 aprile 2023, n. 44. La norma è presente anche nei bandi dei concorsi scuola, il DDG n. 2575 /2023 per la secondaria e il DDG n. 2576 per infanzia e primaria. Tuttavia la compilazione della domanda lascia incerti alcuni dei nostri lettori, per la confusione che si può generare tra il “normale” servizio civile e il Servizio Civile Universale, riconosciuto dal 2017, l’unico valutabile nelle procedure di cui parliamo.

La riserva dei posti

Nel modello di domanda (sia infanzia primaria che secondaria) è possibile inserire il Servizio Civile Universale per avere diritto, in caso di superamento delle prove, alla riserva dei posti spettanti. In questo caso però il Ministero non ha predisposto un apposito allegato, come avvenuto invece per la riserva dei posti del 30% per docenti con tre anni di servizio o docenti che usufruiscono delle riserve ex lege 68/99.

Qual è il servizio civile universale utile per il concorso?

Il Ministero ha predisposto una apposita FAQ in cui ha fornito un parziale chiarimento

  1. D: Ho prestato servizio civile come alternativa alla leva obbligatoria. Posso farlo valere, ai fini del riconoscimento della riserva dei posti, come “Servizio civile universale”?
    R: No. Il servizio civile alternativo alla leva obbligatoria non è assimilabile al servizio civile universale, in quanto quest’ultimo – istituito e disciplinato dal Decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40 – ha carattere volontario ed è svolto dai soggetti di età compresa tra i 18 e 29 anni non compiuti. Tale servizio potrà essere dichiarato nell’apposita sezione allegando l’attestazione scaricabile dal sito del Dipartimento delle politiche giovanili.

Quindi, per poter avere diritto a compilare la sezione si deve essere in possesso di Attestazione scaricabile dal sito del Dipartimento delle politiche giovanili, dalla quale si evince il numero atto. E perché il servizio svolto sia quello “giusto”, c’è la data inconfondibile della sua istituzione (è nato con il Decreto legislativo 6 marzo 2017 n. 40) e può essere stato svolto in forma volontaria solo da soggetti con età tra i 18 e i 29 anni.

Durante uno dei question time durante i quali i sindacalisti rispondono ai quesiti dei nostri lettori, Chiara Cozzetto del sindacato Anief ha avuto modo di rispondere alla richiesta di una lettrice

Servizio civile, se lo dichiaro come riserva e poi non è universale, cosa succede? Incorro in sanzioni?

La sindacalista ha chiarito che l’attestazione del servizio civile universale è inconfondibile (ha un bollino in alto con scritto Servizio Civile Universale) e che, in ogni caso, la domanda è una autocertificazione e questo va ricordato in ogni passaggio.

La norma è inserita nel BANDO DDG n. 2575 /2023 per la scuola secondaria e DDG n. 2576/2023 per la scuola di infanzia primaria

VISTO il decreto-legge 22 aprile 2023, n. 44, convertito, con modificazioni, dalla legge 21 giugno 2023, n. 74, con particolare riferimento all’articolo 1, comma 9-bis, che prevede che nei concorsi per l’assunzione di personale non dirigenziale indetti dalle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, una quota pari al 15 per cento dei posti sia riservata a favore degli operatori volontari che hanno concluso il servizio civile universale senza demerito, “fermi restando i diritti dei soggetti aventi titolo all’assunzione ai sensi della legge 12 marzo 1999, n. 68, e tenuto conto dei limiti previsti dall’articolo 5, primo comma, del testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati civili dello Stato, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3, e dall’articolo 52, comma 1-bis, del citato decreto legislativo n. 165 del 2001”;

La quota prevista, di conseguenza, non intaccherà la quota di posti per le riserve ex legge 68/99.

Dai concorsi alle GPS, come sarà il 2024 per la scuola? Il punto della situazione

Vuoi prepararti con noi? 

La nostra offerta formativa

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri