Concorsi docenti 2024, presentazione titoli per riserva 15% al servizio civile universale. Nota Puglia

WhatsApp
Telegram

L’USR Puglia, con riferimento ai concorsi scuola banditi rispettivamente con DDG n. 2576 /2023 per infanzia e primaria e DDG n. 2575/2023 per secondaria primo e secondo grado, comunica le modalità di comunicazione del diritto ad usufruire della riserva del servizio civile universale.

A chi spetta la riserva del 15% dei posti per il servizio civile universale

In base all’articolo 1, comma 9-bis del decreto-legge 22 aprile 2023, n. 44, convertito con modificazioni dalla legge 21 giugno 2023, n. 74, che stabilisce che “a favore degli operatori volontari che hanno concluso il servizio civile universale senza demerito è riservata una quota pari al 15 per cento dei posti nei concorsi per l’assunzione di personale non dirigenziale indetti dalle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165(…)” anche per i concorsi scuola si rende necessario applicare tale dispositivo normativo.

Ricordiamo che il titolo valido, come ricordato oggi da una apposita nota dell’USR Veneto riferita al concomitante concorso per ed. motoria alla primaria, è esclusivamente “quello svolto successivamente all’entrata in vigore del Decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40 che lo ha istituito.

Quando comunicare diritto alla riserva

L’USR Puglia invita i candidati dei concorsi infanzia primaria e secondaria, in corso di svolgimento, che abbiano diritto ad usufruire della riserva, a presentare la documentazione comprovante entro i tre giorni successivi al superamento della prova orale.

Pertanto il messaggio, pubblicato sul sito dell’USR Puglia oggi 8 maggio 2024, riguarda sia chi ha già superato la prova orale sia chi la supererà nei prossimi giorni /mesi, come adempimento che fa parte della procedura concorsuale.

Avvertenza

L’USR Puglia specifica

Allorquando taluni candidati, all’atto di presentazione della domanda di partecipazione – in assenza di apposito modulo-campo – avessero valorizzato una tra le opzioni di scelta di default consentite – ad esempio tra i titoli di preferenza o di riserva previsti – intendendo invero dichiarare il possesso del requisito “Servizio civile universale”, gli stessi sono tenuti a comunicare tempestivamente allo scrivente Ufficio la parte della domanda di partecipazione ove è stato dichiarato il possesso di un requisito diverso da quello (realmente voluto) in oggetto, contestualmente producendo la surriferita documentazione comprovante l’effettivo possesso di quest’ultimo. Non saranno accordate rettifiche oltre i termini suindicati.

La nota dell’USR Puglia

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri