Concorsi con prove nel 2024, censimento aule informatiche prorogato al 20 novembre. Dalla secondaria ai Dirigenti Scolastici, quali bandi sono attesi

WhatsApp
Telegram

Concorsi per il reclutamento del personale: sono tantissime le prove che si svolgeranno nei primi sei mesi del 2024. Il Ministero proroga il censimento delle aule informatiche in cui si svolgerà la prova scritta. Quali concorsi sono prossimi.

Il Ministero, con nota dello scorso 10 novembre, ha comunicato la proroga al 20 novembre 2023 dei termini delle operazioni di censimento delle aule informatizzate e al successivo collaudo delle postazioni.

Le scuole dovranno comunicare il numero di tutte le aule informatiche di cui l’istituzione scolastica dispone, a prescindere dall’eventuale utilizzo per le procedure concorsuali; in caso di indisponibilità di aule, ne comunica la motivazione all’Ufficio scolastico regionale territorialmente competente.

NOTA

Quali concorsi sono attesi, con prove nel corso del 2024.

Concorso educazione motoria alla primaria

Le domande di partecipazione sono state presentate entro lo scorso 6 settembre. I posti sono 1.740 ma non sappiamo quanti candidati hanno presentato la domanda. Si attende l’avvio della prova scritta, che potrebbe avvenire nel corso del mese di dicembre. Concorso educazione motoria, prova scritta agli inizi di dicembre? Gli ultimi aggiornamenti

Concorso secondaria primo e secondo grado

Il bando di concorso – per circa 24mila posti comuni e 15.000 di sostegno – è atteso entro novembre. In linea teorica, dopo il termine ultimo di presentazione della domanda (30 giorni), non dovrebbe trascorrere molto tempo per l’espletamento della prova scritta, se si vuole realizzare l’obiettivo delle assunzioni nell’estate 2024.  Non si ha però notizia dell’affidamento della redazione dei quesiti, per cui i condizionali sono tutti d’obbligo. Concorso docenti 2023 fase transitoria, non può partire se manca la predisposizione della banca dati dei quiz

Concorso infanzia e primaria

Dato per incerto per tanto dato l’elevato numero di docenti ancora presenti nelle graduatorie dei precedenti concorsi in alcune regioni, nel comunicato dello scorso 26 ottobre il Ministero lo dà per certo “I primi due bandi – infanzia, primaria e scuola secondaria – saranno per circa 30mila posti; i successivi concorsi raggiungeranno il target PNRR di 70mila unità. I Concorsi sono relativi sia alla copertura di posti comuni, sia posti di sostegno.” Concorso infanzia primaria, sarà ordinario. I tre anni di servizio non sono titolo di accesso, ma servono a “scalare” la graduatoria

Concorsi Dirigenti Scolastici

Sembra sempre il momento propizio, ma i bandi – riservato e ordinario – non hanno ancora visto la luce. Concorso riservato Dirigenti scolastici, l’Avviso è pronto: Cosa c’è scritto nella BOZZA

Concorsi I.R.C.: anche quest’anno forse si rinvia al prossimo anno

Da definire invece il possibile rinvio del concorso – sia ordinario che riservato – per il personale I.R.C. Concorso di religione cattolica, si va verso lo slittamento della procedura al 2024. Cosa c’è da sapere

Concorsi DSGA

Anche in questo caso un’attesa infinita. Nessun aspirante in graduatoria e i nuovi concorsi stentano a partire. Sono due i bandi attesi per DSGA: uno ordinario e uno riservato ai facenti funzione.  Si conoscono i regolamenti ma ancora i bandi non sono stati pubblicati. a luglio fa avevamo scritto che erano in attesa di autorizzazione e inviati agli organi di controllo, adesso è novembre. Quali sono i concorsi attesi

Concorso Dirigenti Tecnici

A settembre 2023, dopo il parere del CSPI, il bando sembrava imminente. Disperso. Saranno banditi 145 posti.

WhatsApp
Telegram

Percorsi abilitanti riapertura straordinaria 60 cfu. Scadenza adesioni 24 giugno. Contatta Eurosofia