Concorsi 2018: esclusi i docenti di ruolo, ma per loro percorso ad hoc

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I prossimi concorsi, il primo dei quali potrebbe vedere la luce già prima della fine del 2017, escludono la partecipazione dei docenti già di ruolo.

Questo è quanto previsto dal Decreto Legislativo n. 59 del 13 aprile 2017, che però prevede dei percorsi formativi appositi per il conseguimento dell’abilitazione per altra classe di concorso.

Al momento le indicazioni del Ministero si stanno concentrando in particolare sul primo dei concorsi, quello riservato ai docenti già in possesso di abilitazione, in modo da assicurare lo scorrimento della graduatoria regionale di merito che si verrà a costituire, già dall’a..s 2018/19, con l’accesso al III anno di FIT.

Numerosi sono i quesiti posti dai docenti di ruolo che già da parecchi anni si trovano nell’impossibilità di poter conseguire un’altra abilitazione che consenta la crescita professionale.

Abbiamo già informato i nostri letteri che il Ministero,

durante un incontro con i sindacati relativo all’acquisizione dei 24 CFU, ha chiarito che nei due bandi di concorso che verranno banditi nel 2018 per dare attuazione alla fase transitoria prevista dal Decreto Legislativo n. 59 del 13 aprile 2017 (concorso per abilitati, concorso per laureati con 3 anni di servizio ma senza abilitazione) si daranno risposte anche ai docenti di ruolo in attesa di conseguire un’ulteriore abilitazione o possono vantare servizio ricompreso in “ambiti disciplinari”.

Ne parliamo in

Altra abilitazione per docenti di ruolo: possibilità in arrivo con la fase transitoria

Versione stampabile
anief anief
soloformazione