Dirigenti scolastici, predominanza donne. Per il concorso a pari punteggio priorità ai vincitori maschi. Ministero: “A prevederlo è il d.P.R. n. 82 sull’equilibrio di genere”

WhatsApp
Telegram

Concorso per diventare dirigente ai nastri di partenza. Il Ministero ha divulgato la bozza di bando per l’avvio delle operazioni. I sindacati sono chiamati a presentare delle proposte di modifica, quindi la pubblicazione potrebbe essere imminente.

Confermate, allo stato attuale, tutte le anticipazioni fornite dalla nostra redazione in questi mesi. Secondo le informazioni raccolte in questi giorni, la bozza del bando conterrebbe anche una novità legata alle norme sulla  parità di genere.

Infatti, stilata la graduatoria finale del concorso, in caso di parità di punteggio complessivo, scatteranno le scelte relative alla parità di genere in base alle norme varate dal precedente Governo.

Sulla base delle percentuali di rappresentatività dei generi nei ruoli dei dirigenti allo stato attuale, le percentuali maggiori protendono per il genere femminile. Così, sarà garantito un equilibrio di genere nella maggior parte delle regioni in cui il differenziale tra i generi è superiore al 30 per cento. Il titolo di preferenza sarà, quindi, in favore del genere maschile in quanto meno rappresentato.

Per avere un’idea del differenziale, basti pensare che in regioni come Abruzzo la percentuale supera l’82% a favore del genere femminile, in Campania quasi il 79%, nel Lazio il 77 così come in Umbria. Sarà esclusa dal riequilibrio della parità di genere la sola Sardegna (tra le regioni in cui sarà bandito il concorso), che conta il 38,25% di dirigenti uomo.

Il Capo Dipartimento Carmela Palumbo ha inviato una nota di chiarimento alla nostra redazione che riportiamo integralmente.

Le norme generali sull’accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e sulle modalità di svolgimento dei concorsi sono disciplinate dal D.P.R. n. 487 del 9 maggio 1994, che recentemente ha subito delle modifiche, introdotte dal d.P.R. n. 82 del 16 giugno 2023. Tra queste, è stata introdotta una specifica previsione per garantire l'”equilibrio di genere”. Secondo tale ultima disposizione, nei bandi per il reclutamento nelle pubbliche amministrazioni occorre indicare, per la qualifica messa a concorso, la percentuale di rappresentatività dei generi nell’amministrazione che lo bandisce, calcolata alla data del 31 dicembre dell’anno precedente. Qualora il differenziale fra i generi sia superiore al 30 per cento, a parità di titoli e di merito, e in assenza di ulteriori benefici previsti da leggi speciali, si applica la preferenza in favore del genere meno rappresentato in sede di scorrimento della graduatoria. Il bando di concorso, di prossima emanazione, per il reclutamento dei dirigenti scolastici ha dovuto necessariamente tenere conto di tale disposizione; la sua applicazione in un settore del pubblico impiego in cui, come noto, prevale il genere femminile fra il personale già in servizio determinerà, in quasi tutte le regioni, l’applicazione della preferenza a favore dei vincitori di genere maschile. In quelle regioni dove il differenziale non supera il 30 per cento (per es. la Sardegna) la preferenza non trova applicazione.

La nostra offerta formativa

Corso di preparazione alle prove con simulatore per la preselettiva

Il corso nella sua interezza è composto da:

  • 122 lezioni (290 ore di video lezioni)
  • slide di tutte le videolezioni
  • Simulatore per la prova preselettiva con 14000 domande, messo a disposizione dalla casa editrice Edises
  • I numeri della rivista online “La dirigenza scolastica” pubblicati nel 2021/22
  • 200 pagine di aggiornamento normativo – Marzo 2023

Descrizione completa e acquisto (299 euro)

18 lezioni con tutor e 1.500 test aggiornati per affrontare la preselettiva e ripassare gli argomenti del concorso

Una serie di incontri delle quali sono presenti le registrazioni con test a risposta multipla ragionati e commentati più una batteria di 1500 test aggiornati all’ultima normativa. Lezioni utili per la preparazione rapida alla preselettiva e come strumento di ripasso.

Verranno inoltre forniti i file PDF contenenti tutte le domande trattate dal formatore, il file PDF contenente le risposte corrette, degli esercitatori per ripercorrere le domande trattate durante le lezioni e i simulatori delle aree tematiche trattate.

Tutti i contenuti resteranno a disposizione degli utenti fino alla conclusione di tutte le prove del concorso.

Descrizione completa e acquisto (199 euro)

Corso di preparazione alle prove con simulatore per la preselettiva + pacchetto 15 lezioni sincrone per prepararsi alla prova preselettiva

L’insieme dei due corsi ad un prezzo conveniente: 399,00€

Descrizione completa e acquisto

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta