CoNaVinCoS: concorso ordinario STEM passato in secondo piano rispetto allo straordinario

Stampa

CoNaVinCoS – A seguito di una verifica degli ultimi decreti si evince quanto segue. Per il concorso straordinario la graduatoria concorsuale è stata trasformata in una graduatoria a scorrimento (e non sul numero di cattedre), con la seguente dicitura: “la graduatoria […] e’ integrata con i soggetti che hanno conseguito nelle prove […] il punteggio minimo previsto dal comma 10 del medesimo articolo” (art. 59 comma 3 del DL 73/2021, “decreto sostegni bis”).

Paradossalmente, in una situazione mai verificata prima, il concorso STEM, ordinario, è andato in subordine rispetto alla procedura straordinaria (probabilmente perché nessuno credeva che si potesse espletare e concludere prima delle assunzioni in ruolo) e, addirittura, gli idonei di una procedura concorsuale perdono la priorità rispetto all’assunzione straordinaria da graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) di prima fascia.

Il “vuoto legislativo” che il Ministro deve assolutamente valutare di colmare (in tempi strettissimi) è il seguente: la procedura straordinaria ha “bruciato” un numero di cattedre superiori a quelle destinate al concorso ordinario (ricordiamo che lo STEM è una procedura ORDINARIA che, secondo l’art. 97 della Costituzione, dovrebbe avere PRELAZIONE su ogni altro tipo di procedura) mentre nessuno ha pensato di equiparare la modifica al concorso ordinario, al quale sono state date un numero di cattedre pari al numero di posti banditi nell’anno precedente.

Ciò può comportare una situazione paradossale: precari bocciati al concorso che entrano di ruolo da GPS e idonei che restano fuori.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur