Con la quota 100 in pensione 100 mila docenti e 47 mila ATA. Hai i requisiti? Quali sono

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In tema di pensioni M5S e Lega hanno scritto nel Contratto di Governo di voler rivedere la riforma Fornero, al fine di facilitare la flessibilità in uscita.

Quali requisiti?

L’accordo raggiunto si può sintetizzare in due punti:

  • in pensione quando la somma dell’età e degli anni di contributi del lavoratore è pari a 100 con almeno 35 anni di contributi;
  • proroga “opzione donna” che permette alle lavoratrici con 57-58 anni e 35 anni di contributi di andare in quiescenza subito, optando in toto per il regime contributivo.

Quanti potranno andare in pensione?

ItaliaOggi ha stimato il numero di personale della scuole che andrebbe in pensione, qualora venisse approvata la misura relativa alla quota 100, a partire dal 1° settembre 2019.

Si tratta di circa 100.000 docenti e 47.000 ATA, come si evince dalla tabella elaborata da ItaliaOggi:

Da sottolineare che, nella succitata stima, non si è tenuto conto di coloro i quali potrebbero andare in pensione ricorrendo all’Ape sociale, all’Ape volontaria.,  all’opzione donna o alle norme sui precoci e sui lavori usuranti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione