Con Bussetti all’Istruzione rottamazione Buona Scuola si allontana?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Sul Fatto Quotidiano Alex Corlazzoli commenta l’affidamento del Ministero dell’Istruzione, nel Governo Lega – M5S, al Dirigente Dott. Marco Bussetti.

Il dott. Bussetti non fa mistero delle sue simpatie per la Lega, tanto che nel suo profilo Facebook – chiuso subito dopo la designazione – si trovano foto in compagnia di Salvini.

Mi preoccupa – scrive il maestro Corlazzoli che nella spartizione dei pani e dei pesci, il Movimento 5 stelle non abbia fatto una gran battaglia per mettere un suo uomo/donna all’Istruzione. Forse non è poi di così tanto interesse. O forse gli uomini del Movimento hanno capito che quel ruolo era una delle poltrone più “scomode”. ”

Evidentemente deluso, Corlazzoli conclude “In ogni caso in viale Trastevere non ci sarà alcuna novità rispetto al passato. D’ora in poi sarà più difficile per i “grillini” presentarsi ai docenti italiani convincendoli a rivotarli per “rottamare” la “ Buona Scuola ”.”

Anche  Repubblica.it si chiede come si comporterà Bussetti ” Uno dei compiti che spetterà al nuovo ministro è quello di mettere le mani, come da programma giallo-verde, sulla Buona Scuola. Per farlo sarà necessario che Bussetti tenga a mente le difficoltà quotidiane di chi svolge la propria professione nell’ambito dell’istruzione, andando quindi oltre l’esperienza da dirigente scolastico, al tempo stesso tenendo in considerazione che i fautori dello smantellamento della Buona Scuola speravano in un ministro dell’Istruzione grillino.”

In realtà l’accordo Lega – M5S si basa su un Contratto di Governo condiviso, in cui rientrano anche le richieste del M5S. Bisognerà vedere come e in quali tempi le proposte potranno essere realizzate.

Nuovo Ministro istruzione, è Marco Bussetti: insegnante e simpatizzante leghista

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione