Argomenti Consulenza fiscale

Tutti gli argomenti

Con 15 anni di contributi mi spetta la pensione?

Stampa

Con soli 15 anni di contributi si potrebbe non avere diritto a nessuna pensione: in questo caso meglio sarebbe versare contributi volontari.

Per la pensione di vecchiaia è necessario compiere 67 anni (almeno nel 2021) e aver maturato almeno 20 anni di contributi. In alcuni casi specifici è possibile accedere al pensionamento di vecchiaia anche con soli 15 anni di contributi ma è necessario il rispetto di determinati requisiti contributivi. Esaminiamo il caso di una nostra lettrice che ci scrive:

Buonasera..sono una signora fra 7 mesi compio 60 ..ho  15 anni di contributi e sono invalida al 45 per cento .vorrei sapere se mi spetta la pensione..grazie

Pensione con 15 anni di contributi

Partendo dal presupposto che la pensione non le spetterà prima del compimento dei 67 anni, cerchiamo di capire se rientra nel diritto oppure no. Perchè la pensione di vecchiaia a 67 anni richiede almeno 20 anni di contributi. In alcuni casi specifici si applica la disciplina previgente alla Legge Amato che permette il pensionamento sempre a 67 anni ma con soli 15 anni di contributi a chi risponde ad uno dei seguenti profili:

  • lavoratore che ha versato tutti i suoi contributi prima del 31 dicembre 1992
  • lavoratore autorizzato al versamento dei contributi volontari entro il 26 dicembre 1992
  • lavoratore con carriera discontinua che ha un’anzianità contributiva di almeno 25 anni (primo contributi versato almeno 25 anni prima) e che per almeno 10 anni non ha versato le 52 settimane di contributi necessarie alla copertura dell’anno.

Se non rientra in uno di questi profili potrebbe avere diritto alla pensione a 71 anni a patto che tutti i suoi contributi siano stati versati a partire dal 1 gennaio 1996 o che possa esercitare computo nella Gestione Separata.

Se non rientra neanche in questa possibilità mancandole ancora almeno 7 anni al pensionamento il mio consiglio è quello di colmare la mancanza contributiva, magari, versando contribuzione volontaria per i 5 anni che le permetterebbero di raggiungere i 20 anni di contributi che le darebbero diritto ad accedere, al compimento dei 67 anni, alla pensione di vecchiaia.

Stampa
Consulenza fiscale

Invia il tuo quesito a [email protected]
I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio.

Nel prossimo incontro de L’Eco digitale di Eurosogia parleremo di: “Il coding nella scuola del primo ciclo: imparare divertendosi”