Argomenti Guide

Tutti gli argomenti

Comunicazione/Denunce Infortunio INAIL, chiarimenti e procedure: allegati modulistica, prontuari, vademecum

Stampa

L’articolo, ultimo dei tre che vi proponiamo, contiene una raccolta di domande comuni sulla Comunicazione/Denuncia di Infortunio INAIL con le relative considerazioni normative e interpretative e con le dovute risposte dell’INAIL che nel tempo sono state fornite dallo stesso istituto (e talvolta dal Ministero dell’Istruzione), al fine di aiutare in modo semplice e veloce i dirigenti scolastici e gli operatori della segreteria scolastica in difficoltà o, come capita sovente, che hanno fretta di ottenere una risposta ad un loro quesito. La loro utilità consiste nel fornire un aiuto immediato agli utenti su una problematica ricorrente di cui già esiste la soluzione.

Devo inserire una nuova comunicazione/denuncia di infortunio e devo scegliere tra le due tipologie selezionabili (ordinaria e per conto stato). Come devo procedere?
La gestione per conto dello stato è riferita ai soggetti tutelati, per i quali questa Amministrazione non corrisponde all’INAIL alcun premio, ma rimborsa gli oneri della gestione dei casi e delle prestazioni erogate ( indicati in appositi elenchi inviati annualmente dall’INAIL agli Uffici Centrali e agli Uffici Scolastici Regionali, per gli eventi occorsi al personale di competenza). Si precisa che rientra nella gestione per conto dello stato tutto il personale amministrativo, i docenti, gli studenti e gli alunni delle scuole statali di ogni ordine e grado.
Si ricorda che la gestione ordinaria si applica invece alla eventuali casistiche dei soggetti tutelati dall’INAIL per i quali è previsto il versamento del premio assicurativo conseguente all’apertura di specifiche Posizioni Assicurative Territoriali (es. stagisti, collaboratori a progetto, tirocinanti ecc…).

Devo compilare una comunicazione/denuncia ordinaria ma non sono in possesso delle seguenti informazioni che il sistema mi richiede obbligatoriamente : Codice Cliente/Ditta, Posizione Assicurativa Territoriale. Cosa devo fare?
INAIL al momento dell’apertura di una polizza fornisce i documenti che devono essere compilati nell’apposita sezione della denuncia a cura dell’utente. In caso di smarrimento contattare l’ufficio INAIL di riferimento.
(http://www.inail.it/internet/default/Chisiamo/Strutturaorganizzativa/Ufficiterritoriali/index.html)

Devo compilare una comunicazione/denuncia ordinaria e non so cosa inserire nel campo Unità Produttiva.
In caso di denuncia ordinaria il campo UP non deve essere valorizzato, in attesa che sia attivo il servizio INAIL di gestione delle UP che prevalorizzerà tale campo.

Devo compilare una comunicazione/denuncia conto stato e selezionare un valore tra quelli disponibili per il campo Codice Inail, qual è il criterio di scelta?
Il campo Codice INAIL deve essere scelto dall’utente.
In caso di compilazione della denuncia da parte di una Scuola, tra tre possibili voci da selezionare in base al tipo di personale per cui si fa la comunicazione di infortunio:

  • Scuole del primo ciclo
  • Scuole del secondo ciclo
  • Personale Amministrativo

In caso di compilazione della denuncia da parte di un Ufficio dovrà essere scelto l’unico valore disponibile: Personale Amministrativo.

Devo compilare una comunicazione/denuncia conto stato, cosa contiene il campo Sede amministrativa dell’Infortunato?
Il campo Sede amministrativa dell’Infortunato viene precompilato col codice meccanografico e la descrizione della Scuola oppure col codice e la descrizione dell’ufficio in relazione al contesto dell’utenza collegata, e non è modificabile dall’utente.

A seguito dell’invio di una comunicazione/denuncia di infortunio visualizzo un messaggio con esito negativo restituito dall’ente assicurativo. Come devo procedere?
In caso di esito negativo saranno visualizzati dei messaggi parlanti di errore che indicheranno all’utente sia la sezione/sottosezione, sia i campi da correggere. In tal caso lo stato della comunicazione/denuncia rimarrà ‘Salvata’. Una volta corretti gli errori tramite la funzione modifica comunicazione/denuncia l’utente potrà effettuare di nuovo l’Invio dopo aver confermato i dati con la funzione di Salva Comunicazione/Denuncia.

A seguito dell’invio di una denuncia di infortunio ho visualizzato un messaggio con esito positivo restituito dall’ente assicurativo, successivamente mi sono accorto di dover modificare alcune informazioni inserite. Come devo procedere?
Una denuncia inviata con esito positivo può essere modificata tramite la funzione modifica e lo stato della denuncia diventerà RETTIFICATA. Per inoltrare la denuncia nuovamente a INAIL si potrà procedere esclusivamente per mezzo PEC e NON utilizzando la funzione di ‘Invio dati all’INAIL ’.

Dovendo inviare una denuncia rettificata per mezzo PEC ho necessità di avere in formato digitale il modulo già compilato in SIDI, come posso procedere?
Tramite la funzione di modifica è possibile rettificare la denuncia già inviata e con la funzione ‘Stampa Modulo per il Datore di Lavoro’ e salvare in formato pdf il modulo della denuncia da inviare tramite PEC.

Come trovare l’indirizzo PEC dell’ufficio INAIL di riferimento?
http://www.inail.it/internet/default/Contatti/SediINAILePEC/index.html

A cosa serve il Modulo per la P.S.? Come posso averlo?
Si ricorda che con il DLgs 151/2015 non vi è più l’obbligo da parte del datore di lavoro dell’invio del modulo della denuncia alla Pubblica Sicurezza, a tal fine è stata dismessa dall’area SIDI Gestione Denunce Di Infortunio, la funzione di Stampa modulo PS.

Posso utilizzare la funzione Stampa Modulo per la P.S. per una denuncia rettificata per mezzo PEC?
Si ricorda che con il DLgs 151/2015 non vi è più l’obbligo da parte del datore di lavoro dell’invio del modulo della denuncia alla Pubblica Sicurezza, a tal fine è stata dismessa dall’area SIDI Gestione Denunce Di Infortunio, la funzione di Stampa modulo PS.

Sono un dirigente scolastico/amministrativo e ho necessità di delegare un mio collaboratore alla compilazione della comunicazione/denuncia di infortunio. Cosa devo fare?
Il delegato, in qualità di chi compila e autocertifica la comunicazione/denuncia, potrà essere prescelto dal proprio datore di lavoro, responsabile del procedimento amministrativo, mediante abilitazione all’utilizzo delle preposte funzioni con le usuali modalità di profilatura:

  • i dirigenti scolastici, come referenti della sicurezza, potranno procedere autonomamente profilando il proprio personale delegato
  • i dirigenti amministrativi potranno invece rivolgersi al proprio referente della sicurezza richiedendo l’abilitazione del proprio personale delegato

A tal proposito si ricorda che è possibile conoscere i propri referenti della sicurezza tramite il percorso Gestione Utenze -> Utenze Statali -> Interrogare Lista referenti; a tali referenti si potrà fare richiesta di eventuali ulteriori abilitazioni ai nuovi profili e/o modifica e integrazione dei contesti presenti.

Le scuole non statali e le Università possono fruire delle nuove funzionalità di Gestione Comunicazione/Denunce Infortunio accedendo alla preposta area SIDI?
No, l’attuale progetto di cooperazione riguarda esclusivamente scuole statali e uffici amministrativi (centro e periferia) compreso il Dipartimento dell’Università come struttura appartenente all’Amministrazione Centrale. Si precisa che non sono compresi in tale progetto anche i conservatori, le accademie delle belle arti, la Valle D’Aosta, Trento e Bolzano.

Il Dirigente Scolastico reggente presso un istituto, accedendo al SIDI – Denunce di Infortunio Inail ha la possibilità di operare solo sulla scuola su cui ha un incarico effettivo. Come può aggiungere il contesto della reggenza?
In qualità di referente della sicurezza, il DSGA della scuola in cui ha un incarico di reggenza può aggiungere il contesto mancante.

Cosa significa il messaggio “LA DENUNCIA NON E’ STATA INVIATA PER I SEGUENTI ERRORI: E’ GIA’ STATA INVIATA O E’ IN LAVORAZIONE UNA DENUNCIA PER L’EVENTO INDICATO”?
Per evitare che l’ente assicurativo scarti denunce per la motivazione suddetta, in fase di compilazione della denuncia, nella sezione Descrizione Infortunio, è stato previsto un controllo che avviserà l’utenza riguardo alla presenza a sistema di una denuncia con la stessa data evento per lo stesso infortunato invitando a recuperarla utilizzando l’identificativo notificato.

Qual è il formato e la dimensione per i file da allegare?
Nella sezione “Firma Autocertificazione” è possibile allegare fino a due file in formato pdf. Il nome del file da allegare non deve contenere caratteri speciali o spazi. La dimensione di ogni singolo file può essere al massimo di 512Kb.

Come posso procedere nell’invio della denuncia nel caso in cui il SIDI non sia disponibile nell’arco temporale previsto dalla normativa, ovvero 48 h dalla ricezione del certificato, e non posso scaricare il modulo compilato tramite la funzione “Stampa Denuncia su Modulo per il Datore di Lavoro”?
Si ricorda che, in attuazione delle nuova normativa DLGS 151/2015, i termini per la presentazione delle denunce decorrono dalla “data in cui il datore di lavoro ha ricevuto i riferimenti del certificato medico dal lavoratore”.

Sto compilando una comunicazione/denuncia di infortunio tramite la preposta funzionalità ma non riesco ad accedere alle diverse sezioni (Datore di Lavoro, Lavoratore…), cosa devo fare?
Le varie sezioni diventeranno accessibili solo dopo aver compilato la prima schermata ed effettuato il salvataggio tramite apposito pulsante.

Sono un datore di lavoro (dirigente scolastico/dirigente amministrativo) nel salvare la sezione Firma Autocertificazione il sistema mi restituisce il messaggio “IL CODICE FISCALE NON CORRISPONDE AL DATORE DI LAVORO”, cosa devo fare?
Il messaggio non è bloccante ma è informativo. Si prega di verificare la correttezza del dato inserito e di modificarlo in caso di incongruenze.

E’ possibile cancellare una comunicazione/denuncia inserita a sistema?
Possono essere cancellate solo le comunicazioni/denunce che risultano nello stato ‘In Lavorazione’ o ‘Salvata’ .

Nell’inviare una comunicazione/denuncia il sistema riporta il seguente errore “ORA LAVORO INFORTUNIO DEVE ESSERE COMPRESA TRA 1 E 24 ”come devo procedere?
Deve selezionato uno dei valori disponibili da menù a tendina. Deve essere indicato il numero progressivo dell’ora lavorativa. Nel caso di infortunio in itinere selezionare ’00’.

Chi è stato profilato all’utilizzo delle nuove funzionalità di gestione comunicazione/denunce?
Per le istituzioni scolastiche, sedi di direttivo, sono stati abilitati all’utilizzo delle nuove funzioni (in qualità di datori di lavoro):

  • dirigenti scolastici con incarico effettivo
  • dirigenti scolastici con incarico di reggenza
  • docenti con incarico di presidenza

Per l’amministrazione centrale e periferica sono stati abilitati all’utilizzo delle nuove funzioni (in qualità di datori di lavoro) il personale dirigente delle singole direzioni/dipartimento.

Ho necessità di inviare allegati in numero e dimensione maggiori di quelli che il sistema consente. Come posso procedere?
Si ricorda che non è obbligatorio inviare eventuali allegati, comunque nel caso si ritenga siano utili per la gestione della denuncia, è possibile usare il canale della Pec per integrare la stessa inviando alla sede INAIL competente (http://www.inail.it/internet/default/Contatti/SediINAILePEC/index.html) tutti gli allegati che superano la dimensione 512Kb o che siano in numero maggiore di due.
Si ricorda di inserire nella mail come riferimento i dati della ricevuta restituita da Inail in seguito all’invio positivo effettuato da SIDI.

Nel compilare una comunicazione/denuncia il sistema riporta il seguente errore “LA DATA DEL CERTIFICATO MEDICO E’ ANTECEDENTE LA DATA DELL` EVENTO”, cosa devo fare?
Verificare le date inserite nella sezione descrizione dell’infortunio.
Il campo “Data in cui il datore di lavoro ha ricevuto ….” non si riferisce al ricevimento del certificato ma al ricevimento dei riferimenti relativi alla certificazione medica.

Nel compilare una comunicazione/denuncia nella sezione Firma autocertificazione non si attiva il campo data, cosa devo fare?
Il campo data riportato in basso a sinistra della sezione Firma Autocertificazione non è editabile. La sua valorizzazione è automatica successivamente all’invio della comunicazione/denuncia ed è uguale alla data dell’invio verso INAIL.

Al percorso SIDI-> Gestione Comunicazione/Denunce di Infortunio ho trovato una nuova voce di menù Stampa elenco denunce di competenza, di cosa si tratta?
La funzione in oggetto consente di visualizzare, salvare ed eventualmente stampare in formato excel, la lista delle comunicazioni/denunce di competenza in un prescelto arco temporale (dal-al) . L’utente collegato può visualizzare le solo comunicazioni/denunce di propria competenza, ovvero quelle immesse dalla Scuola o dall’Ufficio presenti nel contesto dell’utente e selezionato in fase di Scelta Profilo e Contesto.

Nel compilare una denuncia ordinaria nella sezione Lavoratore selezionando la tipologia di contratto “ Determinato a Tempo Parziale” ( oppure “Indeterminato a Tempo Parziale”), compaiono nella maschera dei nuovi campi che richiedono dettagli sulla tipologia di part-time del lavoratore. A cosa servono?
Le nuove informazioni sono state richieste da Inail e verranno inviate in modalità telematica contestualmente alla denuncia e serviranno all’ente assicurativo per la corretta lavorazione della pratica di infortunio.

Nel compilare una comunicazione/denuncia ( sia ordinaria che conto stato) mi ritrovo nella sezione Datore di Lavoro, l’indirizzo e-mail e pec di corrispondenza precompilato con l’indirizzo della scuola/ufficio dalla quale sto lavorando la pratica di infortunio. E’ possibile modificarlo?
L’indirizzo e-mail e pec di corrispondenza sono precompilati con i dati presenti a sistema relativi alla scuola/ufficio del contesto che sta lavorando la domanda di infortunio. Tali informazioni sono sempre modificabili dall’utente. Si precisa che tali dati sono utilizzati da INAIL per contattare la scuola/ufficio in caso siano necessari chiarimenti/informazioni aggiuntive per la lavorazione della pratica di infortunio. E’ quindi necessario inserire informazioni coerenti e valide. Si precisa che nel caso i campi e-mail e pec non si visualizzino precompilati vuol dire che a sistema non sono presenti tali informazioni relative alla scuola/ufficio di contesto.

Ho necessità di consultare una pratica di denuncia di infortunio di mia competenza inserita a sistema con un contesto che ad oggi, nell’anno corrente, non è più valido e che non è più presente tra quelli associati al mio profilo. Che devo fare per poter accedere e consultare le pratiche pregresse?
Per essere abilitati ad un contesto non più valido per la compilazione della denuncia di infortunio, è necessario:

  • nel caso di utente scuola rivolgersi al proprio referente della sicurezza chiedendo di aggiungere al profilo “utente denunce” la scuola di interesse;
  • nel caso di utente ufficio aprire una segnalazione AOL di tipo Modifica base dati specificando la vecchia denominazione dell’ufficio riorganizzato affinché venga aggiunto al profilo “utente denunce”.

Ho ricevuto un identificativo del certificato medico in cui sono presenti dei trattini e degli zero iniziali, come deve essere inserito nelle procedure SIDI?
Il valore dell’identificativo del certificato medico deve essere inserito nell’apposito campo dedicato nella sezione Descrizione di Infortunio, così come presente sul certificato medico. Ad esempio, se il certificato medico riporta il numero identificativo 000000101, questo valore deve essere inserito nel campo anche con gli zeri iniziali.

Nella stampa del modulo del datore di lavoro, di una comunicazione/denuncia correttamente inviata, nella parte relativa ai certificati medici trovo la frase “Non è stato possibile associare la comunicazione/denuncia alla certificazione medica pervenuta all’Istituto” oppure È stato possibile associare la comunicazione/denuncia alla certificazione medica pervenuta all’Istituto” cosa significa?
Come riportato nella circolare n°10 del 21 marzo 2016 di INAL, la frase riportata è di natura informativa. Nel caso l’identificativo segnalato non risulta presente nella banca dati di INAIL viene notificato all’utente con il messaggio “Non è stato possibile associare la denuncia alla certificazione medica pervenuta all’istituto” non bloccando l’invio della denuncia. Si ricorda che, nella predetta circolare è precisato che: “nel caso in cui i dati “identificativo certificato” e “data rilascio” non risultassero corrispondenti a quelli processati dai sistemi dell’Istituto, questo non rappresenterà motivo di rigetto delle denuncia e/o di applicazione di sanzione amministrativa.”

Come posso ricercare una denuncia inserita a sistema prima dell’applicazione del D.Lgs. 151/2015?
È possibile ricercare una denuncia precedentemente inserita tramite uno dei criteri disponibili: nome e cognome dell’infortunato, data di invio della denuncia, data dell’infortunio, stato della denuncia, identificativo MIUR denuncia, Numero Denuncia-Comunicazione infortunio (questo è disponibile solo per le denunce inviate). In particolare per la ricerca delle pregresse è possibile valorizzare il campo “identificativo MIUR denuncia” popolandolo con il numero registro infortuni che veniva assegnato dal SIDI prima dell’introduzione del D.Lgs. 151/2015

Come mai nel modulo del datore di lavoro non sono popolate le informazioni relative al numero di registro infortuni?
L’informazione relativa al numero registro infortuni è diventata, con il D.Lgs. 151/2015, a carico dell’ente assicurativo e verrà quindi restituita e visualizzata nelle funzioni SIDI, insieme all’usuale “Numero Denuncia-Comunicazione di Infortunio”, solo a seguito del buon esito dell’invio in cooperazione applicativa. Non saranno quindi popolate queste informazioni per denunce che risultano in uno stato diverso da INVIATE.

A cosa serve la nuova informazione identificativo MIUR denuncia?
L’identificativo MIUR denuncia è creato automaticamente dal sistema in fase di inserimento di una nuova denuncia per caratterizzarla all’interno del SIDI e servirà per le consuete funzioni di ricerca e stampa.

Accedendo alle funzioni di modifica denuncia non trovo una denuncia inviata prima dell’introduzione del D.Lgs. 151/2015. Cosa posso fare?
A seguito dell’aggiornamento relativo alla nuova gestione del registro infortunio non è possibile rettificare, tramite le procedure SIDI, le denunce correttamente inviate ad INAIL tramite cooperazione applicativa prima dell’introduzione del D.Lgs 151/2015.
È possibile rettificare solo le denunce inserite prima dell’aggiornamento che risultino nello stato in lavorazione o salvate, prestando attenzione alla correttezza e alla completezza dei dati inseriti nelle diverse sezioni prima di procedere con l’invio tramite cooperazione. E’ possibile comunicare le rettifiche per PEC alla sede territoriale INAIL di competenza.

Durante la compilazione di una denuncia di infortunio, compare il messaggio ” A SISTEMA RISULTA PRESENTE UNA COMUNICAZIONE NUMERO XXXX DI INFORTUNIO RELATIVA ALL’INFORTUNATO CON LA STESSA DATA EVENTO.LA DENUNCIA PUÒ ESSERE SALVATA.”. Cosa significa?
Si tratta di un messaggio informativo prospettato all’utente in fase di salvataggio della sezione Descrizione Infortunio della Denuncia, per ricordare che con la stessa data evento per lo stesso infortunato è stata inviata una comunicazione di infortunio.

A seguito dell’invio di una denuncia di infortunio visualizzo il messaggio “EVENTO – Periodo di prognosi non può essere inferiore a 3 giorni, escluso il giorno dell’evento. Obbligatoria Comunicazione di infortunio”, cosa significa?
Si tratta di un messaggio restituito da INAIL in fase di invio di una Denuncia, per ricordare all’utente che per prognosi inferiori o uguali a 3 giorni, escluso il giorno dell’evento, deve essere inviata la Comunicazione e non la Denuncia di infortunio.

Posso utilizzare la funzione Stampa Modulo DL per una comunicazione salvata?
No, il modulo pdf è disponibile solo per le comunicazioni che risultano nello stato “inviata” poiché è inoltrato dall’ente assicurativo INAIL a seguito della ricezione della comunicazione.

A seguito dell’invio di una denuncia di infortunio visualizzo il messaggio “Evento – periodo della prognosi è superiore ai 3 gg con obbligo di denuncia”?
Si tratta di un messaggio restituito da INAIL in fase di invio di una Comunicazione, per ricordare all’utente che nel caso in cui i giorni di prognosi siano superiori a 3 giorni, escluso il giorno dell’evento, deve essere inviata la Denuncia e non la Comunicazione di infortunio.

Ho inserito una Comunicazione relativa ad un infortunio con prognosi inferiore ai tre giorni. Successivamente, a seguito di ulteriore certificato medico, la prognosi è divenuta superiore ai tre giorni. Cosa devo fare?
Come da indicazioni dell’ente assicurativa in tale caso, il datore di lavoro dovrà inviare inizialmente la Comunicazione di infortunio e poi, ricevuta notizia del prolungamento di prognosi, la Denuncia di infortunio.

Mod_4_bis_RA_Nav

Istruz per la compilazione della denuncia di inf 4bis RA Nav-n

Manuale DenunciaComunicazioneInfortunio Telematica Navigazione 1_2

Cronologia versioni DenunciaComunicazioneInfortunio

Modello 01 Ret_Nav Estratto Paga

All Istr compilazione mod denuncia comunicazione di infortunio

Istruzioni per la compilazione Mod 01 Ret_Nav

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur