Il comune di Zerbolò (PV) non ha fondi per i disabili nelle scuole materne comunali

WhatsApp
Telegram

 Red – Il Consiglio Comunale di Zerbolò, nel pavese, ha pubblicato una delibera sul nuovo  regolamento per l’iscrizione alla scuola dell’infanzia che limita l’accesso “esclusivamente a bambini autosufficienti in tutte le loro funzioni fisiologiche”.

 Red – Il Consiglio Comunale di Zerbolò, nel pavese, ha pubblicato una delibera sul nuovo  regolamento per l’iscrizione alla scuola dell’infanzia che limita l’accesso “esclusivamente a bambini autosufficienti in tutte le loro funzioni fisiologiche”.

Il sindaco, Renato Fiocchi, sottolinea che non si tratta di una scelta discriminatoria, ma sono le fredde esigenze di bilancio a decretarla: “I problemi che l’amministrazione deve affrontare – ha spiegato al quotidiano “La Provincia Pavese” – sono concreti e le risorse sempre più scarse. Ma i bambini con disabilità potranno frequentare la sezione statale”.
 
 La materna è infatti suddivisa in due classi, quella comunale accoglie 26 alunni ed è stata voluta dall’amministrazione comunale per garantire il servizio ad un numero maggiore di famiglie. La questione è puramente economica, occuparsi di bambini non autosufficienti renderebbe necessario un supporto che le casse cittadine non possono permettersi: “Il costo, attorno ai 500 euro mensili, sarebbe interamente a carico del Comune – prosegue Fiocchi – mentre nella statale l’ente municipale interviene solo in parte”.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€