Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Completamento orario su più ordini di scuola. I casi in cui è possibile

WhatsApp
Telegram

Per i supplenti è previsto il completamento orario nello stesso anno scolastico. Cosa accade se si ha titolo ad accettare supplenze in più ordini di scuola?

Matteo  scrive

sono un aspirante docente IRC per la primaria e contemporaneamente sono inserito in III fascia per due classi di concorso per la scuola secondaria di II grado. Se il prossimo anno dovessi essere destinatario di una supplenza su SPEZZONE nella primaria come IRC (per esempio 8 ore) e contemporaneamente qualche scuola superiore convocasse per un altro spezzone (esempio 4-5 ore) sull’altra mia disciplina (chimica), avrei la possibilità di accettare? Vista l’esiguità delle ore che in genere nella mia provincia avanzano vi è compatibilità?


Completamento orario

La possibilità di completare l’orario e i relativi criteri sono contenuti nell’art. 4 del DM 131/07 (Regolamento delle supplenze).

È previsto che L’aspirante […] conserva titolo, in relazione alle utili posizioni occupate nelle varie graduatorie di supplenza, a conseguire il completamento d’orario, esclusivamente nell’ambito di una sola provincia, fino al raggiungimento dell’orario obbligatorio di insegnamento previsto per il corrispondente personale di ruolo. Tale completamento può attuarsi anche mediante il frazionamento orario delle relative disponibilità, salvaguardando in ogni caso l’unicità dell’insegnamento nella classe e nelle attività di sostegno

Divieto di cumulo tra ordini di scuola diversi

Il comma 2 chiarisce altresì che il completamento è conseguibile con più rapporti di lavoro a tempo determinato da svolgere in contemporaneità esclusivamente per insegnamenti appartenenti alla medesima tipologia, per i quali risulti omogenea la prestazione dell’orario obbligatorio di insegnamento prevista per il corrispondente personale di ruolo.

Conclusioni

L’ “omogeneità” dell’orario obbligatorio è riferita quindi all’ordine di scuola specifico, ovvero 18 ore I e II grado, 24 primaria e 25 infanzia.

Appare quindi chiaro come nel caso esposto da Matteo sia negato un eventuale completamento tra scuola primaria e scuola di I o II grado perché  l’orario settimanale obbligatorio è diverso tra i due ordini di scuola.

Così come, per esempio, non è possibile un completamento orario tra scuola primaria e scuola dell’infanzia.

Sarebbe invece possibile un completamento orario tra I e II grado in quanto entrambi i gradi hanno un orario settimanale obbligatorio di 18 ore.

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri