Compiti per le vacanze, Festival “E la chiamano estate…”. Iniziativa del dirigente scolastico M. Parodi

di redazione
ipsef

Prima Edizione: “E la chiamano estate…

Questo Festival ha lo scopo di esporre (al pubblico ludibrio) i compiti più assurdi, soverchianti, abominevoli assegnati per le vacanze estive 2016, che chiunque può segnalare, entro il 15 Luglio, specificando:

– provincia

– tipo di scuola (primaria, secondaria 1°, secondaria 2°)

– classe.

Si raccomanda di evitare riferimenti ai docenti e alle scuole (non solo per carità di patria).

Prima Edizione: “E la chiamano estate…

Questo Festival ha lo scopo di esporre (al pubblico ludibrio) i compiti più assurdi, soverchianti, abominevoli assegnati per le vacanze estive 2016, che chiunque può segnalare, entro il 15 Luglio, specificando:

– provincia

– tipo di scuola (primaria, secondaria 1°, secondaria 2°)

– classe.

Si raccomanda di evitare riferimenti ai docenti e alle scuole (non solo per carità di patria).

Il post dovrà essere chiuso con hashtag #compitifolli! 

Ogni commento potrà essere votato cliccando su like entro la mezzanotte del 15 Luglio.

E' possibile esprimere più preferenze (like).

In base al numero dei like espressi, saranno stilate le graduatorie dei compiti peggiori, per ogni tipo di scuola (primaria, secondaria di primo e secondo grado), e decretati i Compiti più Assurdi dell'Estate 2016.

L'esito della consultazione sarà pubblicato il primo Settembre nella pagina facebook: “Basta compiti!”, comunicato a tutti i media raggiungibili e inviato (“per opportuna conoscenza”) alla Segreteria del Ministro Giannini.

Un ringraziamento particolare a TOMMASO CHIAROLINI (http://www.coolgraphic.co.uk/), autore della splendida illustrazione che inaugura icasticamente l'evento.

Maurizio Parodi – Dirigente scolastico – Autore di: "Basta compiti!", Sonda, 2012

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione